domenica 22 gennaio | 18:01
pubblicato il 28/apr/2016 15:38

Scotto: cambiare codice appalti è grave lesione democratica

"Abbiamo scritto al Quirinale, norme sono un favore ai corrotti"

Scotto: cambiare codice appalti è grave lesione democratica

Roma, (askanews) - "Cambiare il codice degli appalti andando in controtendenza rispetto al volere del Parlamento è una grave lesione democratica. Si interviene su due aspetti fondamentali, la clausola sociale e il massimo ribasso, un favore ai corrotti e un favore ai prepotenti". Lo ha dichiarato il presidente dei deputati di Sinistra italiana, Arturo Scotto, secondo il quale "occorre che si cambi l'opinione del Governo, si metta in discussione quello che nel corso degli ultimi giorni ha rappresentato un vero e proprio vulnus".

"Abbiamo scritto alla Boldrini e a Grasso e al presidente della Repubblica - ha spiegato Scotto - per ripristinare quello che è il parere obbligatorio delle commissioni".

Gli articoli più letti
Pd
Guerini: Bene Prodi. Ora il Mattarellum, è lo strumento migliore
Nato
Emiliano: Trump ignora la Nato? Potremmo rinegoziare trattati
Terremoti
Terremoto, Finocchiaro: Gentiloni pronto a riferire in Parlamento
Pd
Emiliano: se qualcuno apre il congresso mi candido segretario Pd
Altre sezioni
Salute e Benessere
Nuove postazioni di telemedicina italiana no profit in Africa
Motori
John Lennon, all'asta la sua Mercedes-Benz 230SL Roadster
Enogastronomia
Formaggi, yogurt, mozzarelle: ora obbligatorio indicare l'origine dellatte
Turismo
Via in Uruguay i 40 giorni del carnevale, il più lungo del mondo
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Spazio: da Cassini primo piano per Dafni, piccola luna di Saturno
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Confermato avvio lavori di interconnessione tra Brebemi e A4