domenica 26 febbraio | 02:18
pubblicato il 19/nov/2014 21:00

Scontro sui tagli, bufera sul cda Rai. Todini si dimette

Ricorso contro il prelievo da 150 mln del Governo.Pd all'attacco

Scontro sui tagli, bufera sul cda Rai. Todini si dimette

Roma, 19 nov. (askanews) - Il cda della Rai si schiera contro i tagli del governo e scoppia la bufera con le dimissioni di Luisa Todini da Viale Mazzini, l'irritazione del dg Luigi Gubitosi e la risposta perentoria del Pd che chiede la convocazione urgente del cda in commissione di vigilanza.

I fatti. Alla riunione del cda Rai il consigliere Antonio Verro ha presentato un ordine del giorno per votare un ricorso contro il taglio di 150 milioni alla Rai deciso con Dl Irpef per finanziare il bonus da 80 euro.

Esprimono contrarietà all'iniziativa Luisa Todini e Antonio Pilati mentre i consiglieri Guglielmo Rositani, Antonio Verro, Rodolfo De Laurentiis, Benedetta Tobagi, Marco Pinto e Gherardo Colombo hanno votato a favore del ricorso. Anna Maria Tarantola, in qualità di presidente di garanzia si è astenuta dalla votazione.

Un "ricorso inoppotuno" lo sfogo del direttore generale Gubitosi che oggi aveva motivi di soddisfazione con la quotazione in borsa di Rai Way che ha portato nelle casse di Viale Mazzini circa 240 milioni di euro.

La decisione a maggioranza del cda sul rcorso ha provocato le dimissioni di Luisa Todini che ad askanews ha spiegato che "quello che è successo oggi non risponde alle mie logiche di morale imprenditoriale. É venuto meno il rapporto di fiducia con l'azionista". Scelta irreversibile. "Non mi sento di sedermi più a un tavolo di cui non condivido l'impostazione di base. Immaginavo di lasciare entro fine anno per portare a compimento un percorso, con l'impostazione del budget e la riforma della Rai, ma quello che è successo oggi è dirimente".

Immediata la risposta dalla politica. Dal Pd è partita la richiesta di convocazione urgente del cda Rai in Vigilanza per spiegare la decisione di schierarsi contro la decisione di governo e parlamento sui tagli da 150 milioni alla società.

Il Pd e il governo sono pronti al braccio di ferro e non intendono fare alcun passo indietro sui tagli. "Se il ricorso sarà accolto - spiegano fonti della segreteria Dem - vorrà dire che interverremo su altre voci. Il bilancio Rai è fatto dal canone ma anche dai trasferimenti del governo: vorrà dire che interverremo lì". Perchè, spiegano le stesse fonti, "la nostra scelta politica è chiara: stiamo chiedendo contributi a tutti, e anche la Rai dovrà dare il suo".

Dall'esecutivo, il sottosegretario Antonello Giacomelli giudica la scelta del cda sul ricorso "un voto determinato solo da logiche politiche e personali, perverse e contraddittorie, all'insegna del tanto peggio tanto meglio e ostile a ogni spinta riformatrice e di cambiamento". "Sia ben chiaro, comunque, che tutto questo non indebolisce affatto, semmai rafforza, la volontà del governo di liberare la Rai e il servizio pubblico dalle vecchie logiche che ne hanno bloccato le potenzialità e lo sviluppo".

La decisione del cda invece trova il consenso di Renato Brunetta. "Accolgo con soddisfazione l'ok alla proposta del consigliere d'amministrazione Verro per stoppare sul nascere l'Opa predisposta furbescamente dal presidente del Consiglio e segretario del Pd, Matteo Renzi, sulla Rai" le parole del capogruppo di Forza Italia. Maurizio Gasparri critica la Todini e approva la scelta della Rai contro i tagli.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Pd
Errani lascia Pd: ora nuova avventura, ma ci ritroveremo
Sinistra
Lavoro, scuola, ambiente: abito classico per la sinistra ex Pd
Pd
Pd, Rosato: carte bollate? Emiliano si occupi di contenuti
Governo
Napolitano: equilibrio Gentiloni punto fermo da salvaguardare
Altre sezioni
Salute e Benessere
Fibrosi polmonare idiopatica, al Gemelli seminario internazionale
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Progetto Life-Nereide: asfalto silenzioso da materiale riciclato
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Esa, Vega: nel 2018 opportunità di volo per minisatelliti multipli
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech