martedì 17 gennaio | 22:30
pubblicato il 19/dic/2013 12:00

Schulz:Monti candidato a presiedere gruppo su risorse proprie Ue

"E' il nome proposto dal Consiglio, figura di alto livello"

Schulz:Monti candidato a presiedere gruppo su risorse proprie Ue

bruxelles, 19 dic. (askanews) - "Mario Monti è il candidato del Consiglio" alla carica di presidente del gruppo di alto livello che avanzera' proposte sul come riformare il bilancio dell'Unione europea rafforzando il sistema delle 'risorse proprie', ossia quelle raccolte direttamente da Bruxelles e non trasferite dal Tesoro degli Stati membri. Lo ha dichiarato il Presidente dell'Europarlamento, Martin Schulz, nella conferenza stampa al termine del suo intervento al vertice dei capi di Stato e di governo che e' in corso a Bruxelles. "Monti e' un eminente rappresentante politico, una figura con un'esperienza sia nazionale che europea" ha continuato Schulz che ha aggiunto: "La proposta del Parlamento era quella di Dehane, che ora si è ritirato". E Monti potrebbe essere il candidato unico a questa carica. La creazione del gruppo era una delle condizioni che il Parlamento europeo aveva chiesto e ottenuto per approvare il bilancio pluriennale 2014-2020. La conferenza dei presidenti dell'Europarlamento, ovvero la conferenza dei capigruppo, aveva proposto all'unanimita' il nome dell'ex premier belga ed ex vicepresidente della Convenzione che ha elaborato il Trattato costituzionale europeo, Jean-Luc Dehaene. Ma successivamente la Presidenza di turno lituana ha avanzato il nome di Monti e Dehaene ha deciso allora di ritirare la sua candidatura lasciando a questo punto Monti come unico concorrente. La conferenza dei presidente dovra' ora riunirsi di nuovo e proporre un nuovo nome, e non e' escluso che converga su quello dell'ex premier ed ex commissario europeo, persona da sempre molto stimata a Bruxelles. Il gruppo di alto livello oltre che dal presidente e' composto da tre membri del Parlamento europeo, tre della Commissione e tre del Consiglio Ue. I nomi dei parlamentari sono gia' noti: si tratta di Guy Verhofstadt, liberale e anche lui ex premier del Belgio, che con Monti è un membro del Gruppo Spinelli, poi Alain Lamassoure, popolare francese e presidente della commissione Bilancio dell'Aula di Strasburgo e il socialista bulgaro Ivailo Kalfin, uno dei negoziatori del Parlamento sul bilancio pluriennale.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Quirinale
Mattarella da oggi in Grecia in visita ufficiale
M5s
Nasce Sharing Rousseau, Di Maio: "Intelligenza collettiva M5s"
Nato
Mattarella:Nato straodinariamente importante per pace e sicurezza
Ue
Presidenza Europarlamento: al ballottaggio Tajani e Pittella
Altre sezioni
Salute e Benessere
Salute: nuovi Lea in arrivo. In vigore dopo pubblicazione su G.U.
Motori
Moto, Ducati e Diesel insieme per una Diavel post-apocalittica
Enogastronomia
Nel 2016 consumi alimentari fuori casa +1,1%, domestici -0,1%
Turismo
Nel 2016 Roma è stata la meta italiana preferita dagli europei
Energia e Ambiente
L'Enel porta energia "verde" all'ambasciata italiana di Abu Dhabi
Moda
Moda, nasce Brandamour, nuovo polo del lusso Made in Italy
Scienza e Innovazione
Nell'Universo ci sono almeno due trilioni di galassie
TechnoFun
Rischi del web, ecco le 8 truffe che colpiscono gli italiani
Sistema Trasporti
Dal 26 marzo al via i nuovi voli da Milano-Malpensa