martedì 28 febbraio | 11:14
pubblicato il 16/nov/2013 12:36

Scelta civica: Vecchio, noi vogliamo riforme. Udc le poltrone

(ASCA) - Roma, 16 nov - ''E' chiaro che non ci sono mai stati argomenti politici in comune con l'Udc. Stare insieme a questi politici politicanti e' stato un errore gravissimo.

Noi vogliamo le riforme, loro vogliono le poltrone''. E' quanto si legge in una nota di Andrea Vecchio, deputato di Scelta Civica. ''E perfino alcuni dei nostri - ha aggiunto - hanno giocato con due mazzi di carte, sperando di poter utilizzare Scelta Civica come una lavanderia dove poter smacchiare le loro precedenti esperienze di potere. Un contenitore lindo e pulito dentro cui fare e disfare i loro 'programmucci' con berlusconiani, diversamente berlusconiani, ex-Dc e chiunque volesse partecipare all'eterna immobilita' dell'Italia. Hanno usato il presidente Monti per coprire progetti conservatori, di natura tutt'altro che riformisti.

Ma, si ricordi, che il nome del nostro partito e' Scelta Civica e non il Gattopardo'', ha concluso.

com-brm/fdv

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Centrodestra
Zaia a Berlusconi: io candidato premier? E' una manfrina
Centrodestra
Salvini gela Berlusconi: no a Zaia leader e a doppia moneta
Calcio
Renzi: Ranieri tradito dai suoi giocatori, ma tornerà...
Pd
Pd, D'Alema: attacchi Renzi? Non vorrei alimentare ossessioni
Altre sezioni
Salute e Benessere
Malattie rare, Scaccabarozzi: 560 farmaci in sviluppo nel mondo
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Premio Ercole Olivario, in gara 174 etichette da 17 Regioni
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
E.ON:Per 6 italiani su 10 ideale per la casa è l'energia solare
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
SpaceX invierà due turisti spaziali attorno alla Luna a fine 2018
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech