sabato 21 gennaio | 16:35
pubblicato il 12/dic/2013 14:09

Scelta Civica: presentati 'Civiche.it' e campagna 'Donne e politica'

Scelta Civica: presentati 'Civiche.it' e campagna 'Donne e politica'

(ASCA) - Roma, 12 dic - ''Oggi presentiamo una campagna nazionale di sensibilizzazione ed una piattaforma interattiva attraverso cui segnalarci le criticita''' in materia di parita' di genere e accesso per le donne al mondo del lavoro.

Ad annunciarlo, nel corso di una conferenza stampa, e' stata Stefania Giannini, segretario di Scelta Civica, questa mattina alla Camera insieme a Ida Germontani, responsabile Pari opportunita' del partito, per presentare il portale 'Civiche' e la campagna 'Donne e politica'. A spiegare la funzione del nuovo sito e' stata la stessa Germontani, secondo cui le persone possono ora ''partecipare ad una campagna d'ascolto i cui risultati saranno importanti per trasformare le idee in politiche concrete per le donne''.

Accanto a questa sezione dedicata al confronto con gli utenti, il nuovo portale e' arricchito da ''un aggregatore di notizie su politiche effettivamente messe in campo in materia di pari opportunita'''. Su questo tema, nell'ambito del dell'iniziativa 'Donne e Politica', verra' organizzato un ciclo di quattro incontri in programma a Roma, Milano, Firenze e Napoli. Incontri cui parteciperanno personalita' come la senatrice a vita Elena Cattaneo e la presidente Rai Annamaria Tarantola. Secondo la senatrice Linda Lanzillotta, la presenza di donne ''in ruoli al vertice'' di societa' ed istituzioni ''e' fattore di competitivita' e dobbiamo agire adesso perche' la crisi e la disoccupazione rischiano di colpire piu' le donne.

La politica di genere e' una politica di contrasto alla crisi, una chiave fondamentale per l'economia del Paese''.

Allo stesso modo, per il segretario Giannini ''bisogna sostituire la retorica a una concreta politica sul tema.

Se voi guardate gli atri partiti, per quanto riguarda la presenza femminile, siamo di fronte ad una piramide rovesciata: magari ci sono tante donne, ma le posizioni di potere ricoperte da esse sono estremamente ridotte ed e' li' che bisogna intervenire''.

brm/vlm

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Pd
Prodi: alla sinistra serve un nuovo riformismo
Governo
Grasso: legislatura duri fino a 2018 per recuperare tempo perduto
M5s
Ue, Grillo: Alde? Si vergogni chi si è rimangiato la parola data
Fi
Fi: sostegno Berlusconi a Prodi? Accuse Salvini paradossali
Altre sezioni
Salute e Benessere
Asma e Bpco, 15% italiani soffre malattie respiratorie persistenti
Motori
John Lennon, all'asta la sua Mercedes-Benz 230SL Roadster
Enogastronomia
Formaggi, yogurt, mozzarelle: ora obbligatorio indicare l'origine dellatte
Turismo
Via in Uruguay i 40 giorni del carnevale, il più lungo del mondo
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Spazio: da Cassini primo piano per Dafni, piccola luna di Saturno
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Confermato avvio lavori di interconnessione tra Brebemi e A4