lunedì 16 gennaio | 18:21
pubblicato il 18/ott/2013 15:57

Scelta civica: Borletti Buitoni, da Mauro uso partito per altro progetto

Scelta civica: Borletti Buitoni, da Mauro uso partito per altro progetto

(ASCA) - Roma, 18 ott - ''Secondo me il ministro Mauro ha usato Scelta Civica pensando a un altro progetto che non e' la costruzione di Scelta Civica. Una buona parte dei senatori che hanno sottoscritto il documento che ha di fatto politicamente sfiduciato Mario Monti, ha ritenuto Scelta Civica non la fine di un progetto preciso ma un passaggio per convergere in un altro contenitore. Il che non deve essere per forza una scelta colpevole ma non e' la scelta della maggioranza delle persone che hanno voluto creare Scelta Civica''. Lo ha dichiarato Ilaria Borletti Buitoni, parlamentare di Scelta Civica e sottosegretario ai Beni Culturali, intervenendo a 'Effetto Giorno', programma di Radio 24.

''In Scelta Civica succede quello che potrebbe accadere in altre forze politiche - sostiene Borletti Buitoni - delle fibrillazioni, che in questo caso sono state anche molto forti, legate a una diversa valutazione di quello che deve essere il ruolo del partito nei confronti dell'azione di governo. Io sono con Monti e soprattutto condivido del presidente Monti la critica costruttiva che lui fa nei confronti del Governo per spingerne l'azione riformista, cosa che peraltro fa parte integrante del programma di Scelta Civica''. Quindi prosegue: ''Ho la certezza che nella nostra formazione politica ci siano persone, e per fortuna sono la maggioranza, che credono fermamente in un progetto riformista e che sono disposte a un impegno diretto per il raggiungimento di questo obiettivo; ci sono poi anche altre persone che hanno ritenuto questo partito un traghetto verso altri lidi politici. Mi sembra che, con le dimissioni di Mario Monti, siamo arrivati da questo a un chiarimento interno che non escludo possa essere anche positivo. Credo che il ministro Mario Mauro abbia dichiarato molto chiaramente la sua disponibilita' a entrare in un contenitore, che lui chiama Partito Popolare Europeo, che possa aggregare altre forze politiche. Lo ha fatto a titolo personale perche' non vi e' stato alcun dibattito interno al partito in questo senso''.

com-sgr/gbt

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Pd
Bersani: Renzi non ha capito lezione, così si sbatte di nuovo
Conti pubblici
Conti pubblici, blog Grillo: Gentiloni e Padoan si dimettano
Centrodestra
Salvini: se Berlusconi preferisce Renzi, meglio soli al voto
Fca
Fca, Delrio: richiesta Germania a Ue del tutto irricevibile
Altre sezioni
Salute e Benessere
Salute: nuovi Lea in arrivo. In vigore dopo pubblicazione su G.U.
Motori
Germania in guerra contro Fca: "Richiamare 500, Doblò e Renegade"
Enogastronomia
Consorzio Valpolicella, conto alla rovescia Anteprima Amarone
Turismo
A Singapore la gara di Danza del leone, caccia i cattivi spiriti
Energia e Ambiente
L'Enel porta energia "verde" all'ambasciata italiana di Abu Dhabi
Moda
Milano Moda Uomo, trionfo di righe e quadri da Missoni
Scienza e Innovazione
Rompicapo galattico per telescopio Hubble
TechnoFun
Rischi del web, ecco le 8 truffe che colpiscono gli italiani
Sistema Trasporti
Milano, ripartono lavori prolungamento M1 fino a Monza Cinisello