martedì 28 febbraio | 11:33
pubblicato il 15/mag/2014 17:48

Scajola: Garavini (Pd), chiarire posizione ambasciatore Morabito

(ASCA) - Roma, 15 mag 2014 - ''In una foto pubblicata oggi dal settimanale ''OGGI'', compare Amedeo Matacena mentre partecipa insieme alla moglie ed all'ex ministro Scajola al ricevimento dell'ambasciatore Antonio Morabito, tutt'ora ambasciatore d'Italia nel principato di Monaco, in occasione della Festa del 2 giugno 2011. Matacena in quel momento non ricopriva nessun ruolo istituzionale ma era in corso il secondo grado del processo che lo vedeva imputato per fatti di mafia per cui poi e' stato condannato ed e' tutt'ora latitante. A che titolo Matacena e' stato invitato a celebrare la Festa della Repubblica? Chiediamo l'apertura di una verifica interna del Ministero degli Esteri per accertare se esistano i presupposti per la rimozione dell'ambasciatore''. Cosi' Laura Garavini, deputata Pd della commissione Antimafia che ha presentato in merito un'interrogazione al ministero degli Affari esteri.

com-sgr/mau/ss

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Centrodestra
Zaia a Berlusconi: io candidato premier? E' una manfrina
Centrodestra
Salvini gela Berlusconi: no a Zaia leader e a doppia moneta
Pd
Pd, D'Alema: attacchi Renzi? Non vorrei alimentare ossessioni
Vitalizi
M5s: pensioni parlamentari come cittadini, basta ok a delibera
Altre sezioni
Salute e Benessere
Malattie rare, Scaccabarozzi: 560 farmaci in sviluppo nel mondo
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Premio Ercole Olivario, in gara 174 etichette da 17 Regioni
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
E.ON:Per 6 italiani su 10 ideale per la casa è l'energia solare
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
SpaceX invierà due turisti spaziali attorno alla Luna a fine 2018
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech