martedì 17 gennaio | 16:44
pubblicato il 06/mar/2011 20:52

Saviano/ Berlusconi? Un nonno solo. Marina mi attacca per paura

A Fazio: "Facciamo insieme un nuovo programma"

Saviano/ Berlusconi? Un nonno solo. Marina mi attacca per paura

Roma, 6 mar. (askanews) - Roberto Saviano arriva negli studi di 'Che tempo che fa'", il programma di Fabio Fazio e subito promette che farà un'altra trasmissione insieme al conduttore, dopo il successo di 'Vieni via con me", ma il vero affondo arriva quando si parla del caso Ruby, da cui emerge una figura "di solitudine", di "un nonno". "Quando ho letto le carte - ha detto infatti lo scrittore - non mi è venuto un senso di nausea ma, se tutto fosse confermato, un sentimento di tristezza, di solitudine per un nonno che si trova in una situazione del genere. Dove è il puritanesimo, il moralismo in tutto questo?. C'è voglia di dire che il Paese è altro, il paese sorride, vuole vivere. tutt'altro che una sessualità che arriva allo scambio, all'estorsione, al racket". Poi, Saviano ha parlato anche della figlia del premier, Marina: "Questa contraddizione su di me - ha detto - è diventata pesante perché non ci si può professare editore libero e poi, quando qualcosa non va, darmi addosso, cosa che non è stata fatta con altri autori che pure hanno criticato il governo. L'ho visto come una paura politica da parte di Marina Berlusconi che forse non ha avuto il coraggio di dirmi chiaramente che non sopportava più i miei discorsi". "La prima volta - ha aggiunto lo scrittore - sono stato attaccato da Marina Berlusconi quando il premier disse con un messaggio molto duro che 'Gomorra faceva male all'Italia', come se chi scrive queste cose ne fosse responsabile. Marina è intervenuta da editore difendendo il padre". La seconda volta quando Saviano dedicò la laurea ad honorem ai magistrati milanesi: "Eppure avevo pensato a Ilda Boccassini perché aveva seguito le inchieste sulla mafia" Immediata la replica allo scrittore da parte del portavoce del Pdl, Daniele Capezzone, che bolla la condotta dell'autore di Gomorra come "la scelta di una strada in discesa, quella dell'omologazione e del conformismo". Secondo Capezzone, infatti, Saviano "non si discotsta dalla linea dettata dai manettari di centrosinistra e dalla sinistra editoriale di Repubblica".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Quirinale
Mattarella da oggi in Grecia in visita ufficiale
Nato
Mattarella:Nato straodinariamente importante per pace e sicurezza
Centrodestra
Salvini sfida Berlusconi su leadership. Cav: io ancora decisivo
Conti pubblici
Ue vuole manovra bis Italia, Gentiloni mercoledì da Merkel
Altre sezioni
Salute e Benessere
Salute: nuovi Lea in arrivo. In vigore dopo pubblicazione su G.U.
Motori
Vola il mercato dell'auto nel 2016, crescita a due cifre per Fca
Enogastronomia
Nel 2016 consumi alimentari fuori casa +1,1%, domestici -0,1%
Turismo
Nel 2016 Roma è stata la meta italiana preferita dagli europei
Energia e Ambiente
L'Enel porta energia "verde" all'ambasciata italiana di Abu Dhabi
Moda
Moda Milano, guardaroba Trussardi per l'uomo s'ispira ai tarocchi
Scienza e Innovazione
Avviata Consulta dei Presidenti degli Enti Pubblici di Ricerca
TechnoFun
Rischi del web, ecco le 8 truffe che colpiscono gli italiani
Sistema Trasporti
Dal 26 marzo al via i nuovi voli da Milano-Malpensa