giovedì 19 gennaio | 22:19
pubblicato il 22/ago/2014 17:00

Satta (Upc): lo Stato aiuti i comuni che assistono i rifugiati

"Col patto di stabilita' interno non sempre e' facile" (ASCA) - Roma, 22 ago 2014 - "Va bene fare il punto su 'Mare Nostrum', ma i comuni che devono assistere rifugiati e minori abbiano aiuti finanziari certi dallo Stato. Con i vincoli di bilancio che abbiamo, col patto di stabilita' interno non sempre e' facile fornire un'assistenza decente". Lo afferma in una nota Antonio Satta, componente dell'ufficio di Presidenza dell'Anci e segretario dell'Unione Popolare Cristiana (Upc).

"I comuni sono i primi a intervenire quando sulle nostre coste arrivano migranti dal Nordafrica", afferma Satta. "Il governo ha rivisto i meccanismi di accoglienza, bene, ma chiediamo di esser aiutati ad aiutare con regolarita'".

Pol/Ska

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Pd
D'Alema: con Renzi non vinceremo mai, leader e premier nuovi
Terremoti
Terremoto, Salvini: il trombato Errani commissario è demenziale
Terremoti
Blog Grillo: col cuore in Abruzzo. E' il momento di essere uniti
Terremoti
Terremoto, Gentiloni presiede a Rieti vertice Protezione Civile
Altre sezioni
Salute e Benessere
Asma e Bpco, 15% italiani soffre malattie respiratorie persistenti
Motori
Moto, Ducati e Diesel insieme per una Diavel post-apocalittica
Enogastronomia
Consorzio Valpolicella: in Usa il 10% della produzione di Amarone
Turismo
Da Bookingfax una App per riportare turisti in Agenzia di viaggio
Energia e Ambiente
Ambientalisti italiani in piazza per Trump
Moda
Moda, dopo Milano Brandamour apre uno show room anche a New York
Scienza e Innovazione
Alibaba diventa partner delle Olimpiadi fino al 2028
TechnoFun
Italiaonline si conferma prima internet company italiana
Sistema Trasporti
TomTom City, la piattaforma monitora il traffico in tempo reale