lunedì 27 febbraio | 08:21
pubblicato il 22/ago/2014 17:00

Satta (Upc): lo Stato aiuti i comuni che assistono i rifugiati

"Col patto di stabilita' interno non sempre e' facile" (ASCA) - Roma, 22 ago 2014 - "Va bene fare il punto su 'Mare Nostrum', ma i comuni che devono assistere rifugiati e minori abbiano aiuti finanziari certi dallo Stato. Con i vincoli di bilancio che abbiamo, col patto di stabilita' interno non sempre e' facile fornire un'assistenza decente". Lo afferma in una nota Antonio Satta, componente dell'ufficio di Presidenza dell'Anci e segretario dell'Unione Popolare Cristiana (Upc).

"I comuni sono i primi a intervenire quando sulle nostre coste arrivano migranti dal Nordafrica", afferma Satta. "Il governo ha rivisto i meccanismi di accoglienza, bene, ma chiediamo di esser aiutati ad aiutare con regolarita'".

Pol/Ska

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Pd
Pd, Veltroni: la sinistra divisa consegna l'Italia al polulismo
Pd
Renzi: D'Alema non ha mai digerito rospo, scissione Pd colpa sua
Governo
Governo, Alfano: non va stroncato per vicenda interna al Pd
Governo
Renzi: elezioni nel 2018, deciderà Gentiloni se votare prima
Altre sezioni
Salute e Benessere
Fibrosi polmonare idiopatica, al Gemelli seminario internazionale
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Progetto Life-Nereide: asfalto silenzioso da materiale riciclato
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Esa, Vega: nel 2018 opportunità di volo per minisatelliti multipli
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech