lunedì 05 dicembre | 06:03
pubblicato il 22/ago/2014 17:00

Satta (Upc): lo Stato aiuti i comuni che assistono i rifugiati

"Col patto di stabilita' interno non sempre e' facile" (ASCA) - Roma, 22 ago 2014 - "Va bene fare il punto su 'Mare Nostrum', ma i comuni che devono assistere rifugiati e minori abbiano aiuti finanziari certi dallo Stato. Con i vincoli di bilancio che abbiamo, col patto di stabilita' interno non sempre e' facile fornire un'assistenza decente". Lo afferma in una nota Antonio Satta, componente dell'ufficio di Presidenza dell'Anci e segretario dell'Unione Popolare Cristiana (Upc).

"I comuni sono i primi a intervenire quando sulle nostre coste arrivano migranti dal Nordafrica", afferma Satta. "Il governo ha rivisto i meccanismi di accoglienza, bene, ma chiediamo di esser aiutati ad aiutare con regolarita'".

Pol/Ska

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Riforme
Referendum,Si:respinti rappresentanti no a scrutinio voto estero
Riforme
Referendum, seggi aperti in tutta Italia: sì o no a riforma Renzi
Riforme
Referendum, affluenza boom alle urne: alle 19 è già al 57,24%
Riforme
Referendum,Centro-Nord spinge affluenza oltre 60%,Sud sotto il 50%
Altre sezioni
Salute e Benessere
Sifo: in Italia 4 milioni di depressi. Ma solo 1 su 3 si cura
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari