martedì 21 febbraio | 13:18
pubblicato il 21/gen/2014 12:00

Sartori avverte: "le preferenze sono controllate dalla mafia"

"Non dimenticarsi la ragione per cui sono state eliminate"

Sartori avverte: "le preferenze sono controllate dalla mafia"

Roma, 21 gen. (askanews) - "Tutti si dimenticano che le abbiamo abolite le preferenze. Le preferenze sono controllate meticolosamente al sud dalla mafia, perché basta un dieci per cento per spostare una maggioranza. Mentre al nord sono pochissime, e quindi gli apparati di partito provvedono loro". E' il monito del politologo Giovanni Sartori, sull'annunciata battaglia in Parlamento di molti parlamentari contro il no di Matteo Renzi e Silvio Berlusconi al ripristino delle preferenze nella nuova legge elettorale. "Il Parlamento dei nominati - ha aggiunto Sartori, parlando ad "Agorà" su Raitre- è sempre esistito e sempre esisterà finché non si passerà al doppio turno alla francese".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Pd
Enrico Letta: Pd non può finire così, attonito da cupio dissolvi
Pd
Ultime ore per arginare la scissione nel Pd, occhi su Emiliano
Pd
Rossi: io già fuori dal Pd, spero Emiliano sia conseguente
Pd
Pd, Prodi: la scissione è un suicidio, non posso rassegnarmi
Altre sezioni
Salute e Benessere
Ordini Medici: pubblicità sanitaria selvaggia è allarme sociale
Motori
Man lancia due iniziative per salute e sicurezza degli autisti
Enogastronomia
Verona Fiere, Evoo Days, al via il primo forum per filiera olio
Turismo
Lourdes, destinazione turistica a 360 gradi
Energia e Ambiente
Energia, nanosfere di silicio per finestre fotovoltaiche economiche
Moda
Il business della Moda porta a Milano 1,7 miliardi al mese
Scienza e Innovazione
Onde gravitazionali, inaugurato a Cascina l'Advanced Virgo
TechnoFun
Eutelsat a quota 1000 canali HD trasmessi su propria flotta
Sistema Trasporti
Il mondo in coda: strade sempre più trafficate, anche in Italia