mercoledì 22 febbraio | 03:07
pubblicato il 02/ago/2013 14:09

Sardegna/elezioni: per il Pd primarie sotto il sole d'agosto

Sardegna/elezioni: per il Pd primarie sotto il sole d'agosto

(ASCA) - Cagliari, 2 ago - Primarie del tutto inusuali per la candidatura a presidente della Regione in Sardegna. Pd ed alleati hanno infatti deciso di avviare il processo delle primarie nel cuore del mese di agosto. Secondo il regolamento previsto per la coalizione, gli aspiranti candidati dovrebbero presentare le candidature il prossimo 8 agosto, raccogliere le firme sulle spiagge dell'isola nelle settimane successive e presentarle il giorno 2 di settembre. Il voto sulle candidature sarebbe rinviato poi al giorno del compleanno di Bersani (e di Berlusconi), il 29 settembre.

Nonostante il curioso cronogramma (che non manca di sollecitare interrogativi negli ambienti isolani circa la reale volonta' di aprire la primarie al di la' dei soliti noti), la platea dei pretendenti appare gia' affollata. Dopo la rinuncia di pezzi da novanta come l'ex governatore Renato Soru, il segretario regionale e parlamentare del Pd, Silvio Lai, l'on. Francesco Sanna, stretto collaboratore del premier Enrico Letta, appaiono pronti a misurarsi in quella che sembra una conta molto interna al sistema politico locale, il presidente della provincia di Nuoro, Roberto Deriu, l'eurodeputata Francesca Barracciu, il sindaco di Sassari, Gianfranco Ganau, esponenti del Pd, mentre per il Partito socialista il candidato sarebbe Simone Atzeni, e Italia dei valori punterebbe sul costituzionalista Pietro Ciarlo.

Controversa la candidatura di Paolo Manichedda, proveniente dal Partito sardo d'azione.

A sorpresa, il sottosegretario alla salute, Paolo Fadda (Pd), ha lanciato nelle scorse settimane il nome di un sacerdote, don Ettore Cannavera che, dal canto suo, in una intervista all'Unione Sarda, ha ricordato di avere gia' ricevuto, a suo tempo, offerte di candidatura a Sindaco di Cagliari ed a presidente della Provincia, senza, tuttavia, accoglierle.

Riserbo stretto, invece, sull'ipotesi che vorrebbe antagonista del governatore uscente, Cappellacci, l'esponente sindacale dei giornalisti Franco Siddi, segretario generale della Federazione nazionale della stampa. Radicato a Cagliari, Siddi, considerato esterno alla dinamica politica locale, viene preconizzato da molti osservatori come risorsa da spendere nell'occasione.

sat/

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Pd
Pd nomina commissione congresso, Emiliano si candida a primarie
Consip
Di Maio: Renzi vuoti il sacco su donazione da Alfredo Romeo
Pd
Pd, Prodi: la scissione è un suicidio, non posso rassegnarmi
Pd
Pd, Emiliano: non faccio a Renzi il favore della scissione
Altre sezioni
Salute e Benessere
Percorso rapido per emergenze al Fatebenefratelli Roma
Motori
Man lancia due iniziative per salute e sicurezza degli autisti
Enogastronomia
Peroni Senza Glutine sul podio del World Gluten Free Beer Award
Turismo
Lourdes, destinazione turistica a 360 gradi
Energia e Ambiente
Energia, nanosfere di silicio per finestre fotovoltaiche economiche
Moda
Il business della Moda porta a Milano 1,7 miliardi al mese
Scienza e Innovazione
Elicotteri italiani AW-139 in Pakistan, nuovo ordine per Leonardo
TechnoFun
Eutelsat a quota 1000 canali HD trasmessi su propria flotta
Sistema Trasporti
Il mondo in coda: strade sempre più trafficate, anche in Italia