sabato 25 febbraio | 05:33
pubblicato il 04/nov/2013 10:30

Sanita':Assogenerici,nuove linee guida biosimilari taglino costi inutili

Sanita':Assogenerici,nuove linee guida biosimilari taglino costi inutili

(ASCA) - Roma, 4 nov - La European Generic Medicines Association ha espresso soddisfazione per la decisione dell'EMA e del Biosimilar Medicines Working Party di dare un impulso alla revisione, gia' in atto, delle linee guida generali sulla registrazione dei biosimilari. Una revisione che, attraverso semplici aggiustamenti volti a evitare l'inutile duplicazione degli studi tra una sponda e l'altra dell'Atlantico, potrebbe ridurre i costi di sviluppo di un biosimilare di una cifra compresa tra 100 e 150 milioni di euro. ''Attualmente'' spiega Francesco Colantuoni, vicepresidente di AssoGenerici ''l'azienda che vuole sviluppare un biosimilare si trova costretta a condurre gli studi necessari una volta negli Stati Uniti, con un farmaco di riferimento in commercio in quel Paese, e poi condurre nuovamente gli stessi studi nell'Unione Europea con un farmaco di riferimento commercializzato nell'UE. Sarebbe sufficiente che in Europa si accettasse l'uso del farmaco di riferimento statunitense per dimezzare i costi e, quindi, rendere ancora piu' concorrenziale l'offerta dei produttori di biosimilari''. Una modifica semplice, che non incide in alcun modo sul rigore del vaglio cui sono sottoposti questi medicinali ma che permetterebbe anche all'industria del biosimilare di realizzare le economie di scala di cui usufruisce il resto del comparto farmaceutico. ''Senza interventi di questo tipo e' ben difficile che i sistemi sanitari possano supportare la crescente domanda di salute e i costi sempre piu' onerosi della innovativita''' conclude Colantuoni. Come ha dichiarato il direttore dell'EGA Adrian van den Hoven, ''la nostra associazione e' pronta a lavorare di concerto con l'UE per introdurre celermente il nuovo quadro regolatorio che sara' fondamentale per lo sviluppo dell'industria del biosimilare e per introdurre nel mercato del farmaco biotecnologico europeo un elemento di sana competizione''.

red/mpd

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Centrosinistra
D'Alema: con Orlando segretario Pd si riaprirebbe dialogo
Ncd
Alfano: i moderati tornino uniti contro il populismo
Governo
Guerini: assurdo legare data primarie Pd a elezioni politiche
Campidoglio
Grillo: forza Virginia, giornalisti rispettino privacy Raggi
Altre sezioni
Salute e Benessere
Fibrosi polmonare idiopatica, al Gemelli seminario internazionale
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Progetto Life-Nereide: asfalto silenzioso da materiale riciclato
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Esa, Vega: nel 2018 opportunità di volo per minisatelliti multipli
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech