giovedì 08 dicembre | 15:33
pubblicato il 22/gen/2013 15:40

Sanita': Zingaretti, aprire riflessione su piani di rientro

(ASCA) - Roma, 22 gen - ''Apriremo con le altre Regioni e con il governo una riflessione comune sui piani di rientro''.

Cosi' il candidato del centrosinistra alla presidenza della Regione Lazio, Nicola Zingaretti, intervenendo a Roma, al Centro Congressi Frentani, al convegno dal titolo 'Una sanita' per tutti' promosso dalla Cgil.

Dopo aver ricordato che la Repubblica Italiana ''tutela la salute come diritto individuale e soprattutto garantisce cure gratuite'', Zingaretti ha sottolineato che serve ''uno sforzo collettivo e recuperare credibilita'. Per anni c'e' stata una cattiva gestione della sanita'. Oggi ci sono idee nuove. Con il governo nazionale, per esempio - ha continuato - bisognera' aprire, con assoluta serenita', una riflessione comune per il piano di rientro. Si' al rigore assoluto, ma anche al diritto alla salute e alla qualita' dei servizi. Lo ripeto, no a modelli vecchi e superati, bisogna assolutamente aprire una fase nuova''. bet/mau/rl

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Governo
Consultazioni Mattarella fino a sabato, chiudono Fi M5s e Pd
Governo
Mattarella apre consultazioni,l'arbitro silente debutta in campo
Governo
Renzi: chi non vuole voto sostenga governo o urne dopo Consulta
Governo
Renzi: ok nuovo governo ma appoggiato da tutti, non temiamo voto
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
Domenica 11 dicembre Cantine aperte a Natale
Turismo
Con Volagratis Capodanno low cost da Parigi al Mar Rosso
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
Roma, domani al via la terza "Isola della sostenibilità"
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Ricerca, da 2018 l'ERC tornerà a finanziare team multidisciplinari
Motori
Nuova Leon Cupra, più potenza e migliori prestazioni