sabato 10 dicembre | 00:56
pubblicato il 10/lug/2014 19:45

Sanita': Zaia su nuovo Patto salute, a tener duro non si sbaglia mai

(ASCA) - Venezia, 10 lug 2014 - ''A tener duro non si sbaglia mai. E' stata una giornata di barricate, ma alla fine le nostre posizioni sono state accolte e viene cosi' siglato un Patto per la Salute dai contenuti positivi, che avvia la sanita' italiana nella giusta direzione, che e' quella della lotta agli sprechi, dei costi standard, di finanziamenti certi, di gestione complessiva che parta dall'esempio delle Regioni virtuose, tra le quali il Veneto si onora di essere e non da oggi''. Con queste parole il Presidente della Regione del Veneto Luca Zaia commenta la svolta, per molti versi ''a sorpresa'' che ha portato alla sigla formale del nuovo Patto Nazionale per la Salute in sede di Conferenza Stato-Regioni, in forse per tutta la giornata per alcune modifiche inserite dal Governo all'ultimo momento rispetto al testo concordato giovedi' scorso, che le Regioni avevano fin da stamane ''respinto al mittente''.

''E' una nostra vittoria - incalza Zaia - ma e' anche la vittoria di tutti i cittadini veneti che pagano ogni anno 21 miliardi di tasse in piu' di quello che ricevono di ritorno sotto forma di finanziamenti statali e che hanno diritto di pretendere la fine degli sprechi e l'uso oculato di ogni singolo euro in sanita', come in tutti gli altri settori della spesa pubblica''. ''Le posizioni con le quali siamo entrati in Stato-Regioni - aggiunge Zaia - erano quelle da noi difese sin dal mattino e l'esito finale le recepisce pressoche' interamente con importanti garanzie. Ora nessuno e' autorizzato a sgarrare.

Chi, come il Veneto, gia' rispetta i parametri di virtuosita', non mollera' di un centimetro l'impegno a far bene anche nei prossimi 3 anni e chi ha ancora strada da fare dovra' partire gambe in spalla, senza se e senza ma''.

''E' stata molto dura - aggiunge l'Assessore alla Sanita' Luca Coletto - ma torniamo a casa con la certezza di aver fatto un buon lavoro. Abbiamo ottenuto che non venissero stravolti alcuni punti cardine sui quali non era possibile fare marcia indietro: l'obbligo del Governo di confrontarsi con noi in caso di interventi a fronte di imprevedibili mutamenti del quadro macroeconomico. Se vorranno fare dei tagli - chiarisce Coletto - dovranno confrontarsi con noi e comunque dovranno assumersi la responsabilita' politica di indicare puntualmente dove e come intervenire, non dire semplicemente alle Regioni che i fondi calano. Il turnover del personale potra' essere gestito con maggiore elasticita' nelle Regioni con i conti in ordine e per il Veneto, che gia' tira la cinghia, questo e' molto importante.

Fondamentale - secondo Coletto - e' anche aver cristallizzato nel Patto i finanziamenti: i 109 miliardi e 900 milioni 2014, i 112 del 2015, i 115 del 2016 con i quali fare almeno parzialmente fronte alla crescita esponenziale della domanda di salute. Buono infine - secondo Coletto - anche l'accordo sulla premialita' da riconoscere alle Regioni che si incamminano verso il rispetto dell'erogazione dei Livelli essenziali di Assistenza, che andra' concordata tra tutte le Regioni, comprese le poche, come il Veneto, che gia' rispettano questo obbligo costituzionale''.

''Il tutto - conclude l'Assessore regionale - senza dimenticare che le risorse d'ora in poi andranno ripartite utilizzando il criterio dei fabbisogni e costi standard, un'altra grande vittoria del Veneto e della Regioni virtuose''.

fdm/mau

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Governo
Renzi verso ok a governo Gentiloni, ma su data voto è rebus
Governo
Orlando: governo per andare al voto, ma Pd non lo fa da solo
Governo
Tosi al Colle: incarico a una figura dal profilo internazionale
Governo
Seconda giornata consultazioni da Mattarella, Gentiloni in pole
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
Furono i sardi i primi a produrre vino nel Mediterraneo
Turismo
Confesercenti: alberghi prenotati al 75% per Ponte Immacolata
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
All'Isola della Sostenibilità il mondo dell'economia circolare
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Europei, Olimpiadi e terremoto, il 2016 su Facebook in Italia
Motori
Flash Mob ai Fori per Amatrice con la Ferrari del record in Cina