giovedì 08 dicembre | 09:04
pubblicato il 06/feb/2013 17:38

Sanita': Palagiano, recidere legame con politica per riformare SSN

(ASCA) - Roma, 6 feb - ''Recidere il legame perverso tra politica e sanita': e' questo, secondo Rivoluzione Civile, il punto di partenza per riformare il Sistema sanitario nazionale. Punto dove, al contrario, la recente riforma Balduzzi e' intervenuta poco e non in maniera incisiva.

Riteniamo, pertanto, inaccettabile che la nomina dei Direttori Generali - che decidono tutto nell'azienda sanitaria, dagli acquisti, alle esternalizzazioni, alla nomine - sia di natura politica, ovvero decisa da un Presidente di Regione o da un assessore, senza alcun criterio di comprovata esperienza nell'ambito gestionale e senza trasparenza nella richiesta e valutazione dei titoli''. Lo dichiara Antonio Palagiano, Presidente della Commissione d'inchiesta errori sanitari, candidato nella lista Rivoluzione Civile alla Camera dei Deputati, che interverra' domani all'incontro, organizzato da Anaao Assomed, dal titolo ''Dai un voto alla Salute! Domande e risposte sulla sanita' del prossimo Governo'', dalle ore 09.30 alle ore 12.30 presso l'Enpam a Roma.

''Attualmente - prosegue Palagiano - il controllo della Sanita' e' delegato alle Regioni, che designano e controllano i direttori generali e quindi i dirigenti delle unita' operative complesse. Pertanto, il piu' delle volte, le nomine dei ruoli apicali delle aziende sanitarie vengono assegnate in base a caratteristiche che esulano dal merito, anche sfruttando meccanismi che permettono di aggirare i concorsi pubblici, come abbiamo visto dai dati pubblicati nella relazione conclusiva della Commissione errori e disavanzi sanitari che presiedo''. ''Al contrario, riteniamo che la produttivita' professionale in campo medico, dovrebbe essere oggetto di valutazione.

Questo obiettivo - conclude Palagiano - potrebbe essere raggiunto attraverso l'istituzione di un'Authority super partes, di nomina ministeriale e composta da professionisti di acclarata fama, che raffronti i dati provenienti da reparti analoghi appartenenti ad aziende ospedaliere diverse, per verificare il rispetto degli standard europei, in termini di percentuale di guarigione, complicanze, tassi di infezione e recidive''.

com/mpd

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Fi
Fi, Berlusconi ricoverato. Zangrillo: stress, a breve dimesso
Pd
Pd, Orfini: ok sostegno militanti ma sia senza rabbia
L.Bilancio
L.Bilancio, governo pone fiducia in aula Senato su art.1
Governo
Consultazioni Mattarella fino a sabato, chiudono Fi M5s e Pd
Altre sezioni
Salute e Benessere
Robot indossabile ridà capacità di presa a persone quadriplegiche
Enogastronomia
Domenica 11 dicembre Cantine aperte a Natale
Turismo
Con Volagratis Capodanno low cost da Parigi al Mar Rosso
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
Roma, domani al via la terza "Isola della sostenibilità"
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Ricerca, da 2018 l'ERC tornerà a finanziare team multidisciplinari
Motori
Nuova Leon Cupra, più potenza e migliori prestazioni