venerdì 24 febbraio | 14:10
pubblicato il 05/dic/2013 18:20

Sanita': Marini (Umbria), costi standard per evitare tagli lineari

(ASCA) - Roma, 5 dic - ''Sono state le Regioni a proporre l'introduzione dei costi standard per evitare i tagli lineari e per lavorare nella direzione di una maggiore qualita' ed efficienza del servizio sanitario nazionale'', lo ha ricordato la presidente della Regione Umbria, Catiuscia Marini, al termine dei lavori della Conferenza delle Regioni che oggi ha presieduto e che ha individuato per la Conferenza Stato Regioni le tre Regioni di riferimento per la determinazione dei costi standard ai fini del riparto delle disponibilita' finanziarie per il Servizio sanitario nazionale. Sulla scorta delle cinque Regioni individuate quali eleggibili: Umbria, Emilia Romagna; Marche, Lombardia e Veneto, la Conferenza ha indicato le seguenti tre Regioni di riferimento: Umbria, Emilia Romagna e Veneto.

''La Conferenza - ha preannunciato infine Marini - valutera' gia' nella prossima seduta una proposta che individui ulteriori criteri per i costi standard in sanita' per l'anno 2014''.

rus/mau/ss

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Sinistra
Scotto: nuova forza di sinistra con ex Pd, con noi 17 ex Si
Ncd
Alfano: i moderati tornino uniti contro il populismo
Ue
Mattarella:Ue ha valore irreversibile, da crisi uscirà più forte
Pd
Nel Pd braccio di ferro su data primarie, Orlando in campo
Altre sezioni
Salute e Benessere
Tribunale malato: per 1 medico su 3 troppo poco tempo per paziente
Motori
Man lancia due iniziative per salute e sicurezza degli autisti
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Scoperta una nuova specie di mammifero: lo scoiattolo meridionale
Moda
A Londra apre una mostra su Lady Diana, icona della moda
Scienza e Innovazione
Esa, Vega: nel 2018 opportunità di volo per minisatelliti multipli
TechnoFun
Internet of Things: dopo la "nuvola" si studia la "nebbia"
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech