sabato 03 dicembre | 07:45
pubblicato il 07/mar/2014 19:53

Sanita': Lorenzin visita il Cro di Aviano

Sanita': Lorenzin visita il Cro di Aviano

(ASCA) - Aviano (PN), 7 mar 2014 - Un pacchetto di richieste utili a migliorare le attivita' di ricerca, diagnosi e cura al CRO di Aviano e, piu' in generale, in tutti gli IRCCS italiani, e' stato consegnato questo pomeriggio ad Aviano al ministro della Salute, Beatrice Lorenzin, per la prima volta in visita all'Istituto Nazionale Tumori. Ad accoglierla il direttore del CIV, Michelangelo Agrusti e i direttori generale e scientifico del CRO, Piero Cappelletti e Paolo De Paoli. ''Cio' di cui si sente precipua esigenza - ha detto Cappelletti - e' l'emanazione di una normativa che consenta agli IRCCS di stipulare accordi con soggetti privati per le proprie finalita' istituzionali che potrebbero essere finalizzati alla creazione di spin-off''.

Secondo Paolo De Paoli urge l'assegnazione agli IRCCS ''di una quota sufficiente di Ricerca Corrente che nel corso degli anni e' stata drasticamente ridotta''. Il ministro Lorenzin, preso atto e condiviso nella sintesi il senso delle istanze rivoltegli dai vertici del CRO di Aviano, ha parlato della norma in fase di preparazione che avra' quale tema centrale la capacita' di attrazione degli investimenti nella ricerca biomedica applicata europea, macroinsieme dentro il quale saranno esaminate anche le problematiche relative al miglioramento del trasferimento tecnologico dal settore pubblico al mercato. ''Ho registrato il problema - ha detto Lorenzin - vorrei provare a trovare un modo concreto per risolverlo e la normativa richiamata, che presenteremo il 9 aprile agli stati generali della Salute a Roma, puo' essere lo strumento piu' idoneo. Credo sia necessario far capire a tutti gli attori, anche economici, che la ricerca per l'Italia non e' un costo, semmai un valore perche' produce risultati, industria, lavoro e know - how.

Quindi arricchisce il Paese in cui si realizza.

Abbiamo il dovere di attivarci - ha detto il ministro della Salute - per levare lacci e lacciuoli che rallentano la ricerca applicata''.

fdm/red

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Riforme
Renzi: brogli voto estero? Film che ritorna da chi teme sconfitta
Riforme
Referendum, Salvini: voto estero comprato ma no vincerà comunque
Riforme
Renzi: col Sì Italia più forte in Ue su crescita e immigrazione
Riforme
Politici, vip e costituzionalisti, tutti divisi al referendum
Altre sezioni
Salute e Benessere
Medici: atleti tendono a sovrastimare problemi cardiovascolari
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari