domenica 19 febbraio | 12:49
pubblicato il 08/ott/2013 12:26

Sanita': Lorenzin, rifondare rapporto tra ssn e industria

Sanita': Lorenzin, rifondare rapporto tra ssn e industria

(ASCA) - Roma, 8 ott - ''Occorre chiarezza e continuita' del quadro regolatorio e riconoscimento dell'innovativita'. Tutto cio' si puo' fare solo partendo da un presupposto: rifondare il rapporto tra servizio sanitario nazionale e industria''.

Questo il contenuto della lettera che il ministro della Salute Beatrice Lorenzin ha inviato ad Assobiomedica in occasione del convegno ''ricerca e innovazione in sanita''' tenutosi questa mattina a Roma e al quale il ministro, per ''impegni istituzionali'', non ha potuto partecipare. ''L'azione del governo dove essere orientata a rendere sostenibile ssn ma anche a garantire la difesa dell'importantissimo indotto industriale della sanita' e del comparto dei dispositivi medici'', ha scritto Lorenzin, che ha spiegato che negli ultimi anni ''la necessita' di contenimento della spesa ha comportato l'adozione di misure che hanno avuto effetti anche nel comparto di Assobiomedica''. red/rus

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Sinistra
Scotto lascia Si: non serve partito ma nuovo centrosinistra
Pd
Pd, fallisce nuova mediazione ma si tratta. Rischio scissione
Pd
Emiliano: per evitare scissione Pd Renzi faccia passo indietro
Sinistra
Fratoianni si presenta: Sinistra italiana sia un vero partito
Altre sezioni
Salute e Benessere
Ordini Medici: pubblicità sanitaria selvaggia è allarme sociale
Motori
BMW presenta la nuova Serie 5 berlina
Enogastronomia
"Benvenuto Brunello" Guida Rossa Michelin firma piastrella 2016
Turismo
Turismo, Alpitour amplia la rete su Andalusia e Costa del Sol
Energia e Ambiente
Premio ai Vigili del fuoco per i voli su Amatrice e Rigopiano
Moda
Moda New York, la donna bon ton secondo Carolina Herrera
Scienza e Innovazione
SpaceX, rinviato lancio del Falcon-9 dalla piattaforma Nasa 39-A
TechnoFun
Amazon, a tempo di record i lavori per nuovo centro vicino Roma
Sistema Trasporti
Ibar, Usa e Cina ancora al top per i voli dall'Italia