giovedì 23 febbraio | 15:58
pubblicato il 14/mag/2014 16:30

Sanita': Lorenzin, prezzo nuovo farmaco anti-epatite entro giugno

(ASCA) - Roma, 14 mag 2014 - Parte domani la negoziazione fra Aifa e i produttori del nuovo e costoso farmaco anti epatite C, ''in modo da riuscire a fissare entro giugno il prezzo del farmaco''. Lo ha detto il ministro della Salute, Beatrice Lorenzin, che nel corso dell'odierno Question Time, ha parlato di ''vera rivoluzione', parlando del farmaco, il sofosbuvir,che sara' capace di eradicare la malattia. ''Siamo tra i primi Paesi europei a contrattare il prezzo'', ha detto Lorenzin ricordando che il trattamento di 12 settimane e' disponibile in Austria e Germania al prezzo di 49mila euro e in Francia di 56mila euro. ''Si tratta - ha sottolineato - di costi molto molto alti se teniamo conto del fatto che in Italia i malati sono 500mila. Questo implichera' delle scelte anche complesse che non potra' assumere solo il ministro della Salute ma che dovra' assumere tutto il Governo''.

''L'obiettivo ora - ha detto il ministro - e' individuare le migliori condizioni economiche per la rimborsabilita' a carico del SSN''.

mpd/mau/ss

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Campidoglio
Grillo: entro due giorni Raggi risolve questione di stadio Roma
Centrosinistra
Entro sabato gruppi ex Pd, pressing per convincere parlamentari
Roma
Grillo: Roma una bomba atomica, che pretendete da M5s?
Governo
Renzi: governo fa cose importanti ma se ne parla poco
Altre sezioni
Salute e Benessere
Tribunale malato: per 1 medico su 3 troppo poco tempo per paziente
Motori
Man lancia due iniziative per salute e sicurezza degli autisti
Enogastronomia
L'Italia del vino chiude 2016 con record vendite in Cina
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Scoperta una nuova specie di mammifero: lo scoiattolo meridionale
Moda
A Londra apre una mostra su Lady Diana, icona della moda
Scienza e Innovazione
I 7 gemelli della Terra: il parere dell'astronauta Maurizio Cheli
TechnoFun
Internet of Things: dopo la "nuvola" si studia la "nebbia"
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech