sabato 21 gennaio | 15:05
pubblicato il 04/giu/2013 20:20

Sanita': Lorenzin, entro l'anno Piano nazionale prevenzione 2014-2018

Sanita': Lorenzin, entro l'anno Piano nazionale prevenzione 2014-2018

(ASCA) - Roma, 4 giu - ''Nell'anno in corso sara' adottato il nuovo Piano nazionale di prevenzione (Pnp), col quale saranno fissate le strategie di prevenzione per il quinquennio 2014 - 2018''. Lo ha annunciato il ministro della Salute, Beatrice Lorenzin, nella sua audizione presso la commissione Igiene e Sanita' del Senato.

Nell'esporre le linee programamtiche del suo mandato, Lorenzin ha affermato che ''il prossimo Piano prediligera' l'approccio trasversale, per fattori e strategie complessive, rispetto a quello verticale, per singola patologia. Ritengo fondamentale, infatti - ha detto il Ministro - in linea con le indicazioni dei principali organismi internazionali del settore salute, in primis l'Oms, adottare nelle scelte di sanita' pubblica un approccio strategico quanto piu' possibile 'intersettoriale', basato sul principio della 'Salute in tutte le politiche' (Health in all policies), promuovendo la salute come bene collettivo da conquistare e tutelare attraverso l'integrazione tra le azioni che competono alle istituzioni e alla societa'''.

Dipendenza da fumo e da gioco patologico, cosi' come dall'alcol, soprattutto nei giovani e dalle droghe, senza trascurare ''forme nuove di dipendenza, quali i consumi fuori pasto e in quantita' non moderate, le ubriacature e il binge drinking, soprattutto tra i giovani'', cosi' come ''i disturbi alimentari (bulimia e anoressia Dca)''. Questi gli oggetti principali dell'azione di contrasto attraverso la prevenzione che il Ministro ha indicato come prioritari. ''Porro' attenzione non solo agli aspetti specificamente sanitari, ma anche ai fattori ambientali, sociali ed economici della salute, in particolare a quelli che maggiormente influenzano i comportamenti del singolo.

Dedichero' particolare attenzione a far si' che le azioni messe in campo mirino ad agire sui principali fattori di rischio nel nostro Paese attraverso un forte investimento in salute e interventi il piu' possibile trasversali e multisettoriali, anche con il coinvolgimento di altri soggetti istituzionali e della societa' civile, ove cio' sara' non solo necessario ma anche opportuno'', ha affermato il ministro della salute, Beatrice Lorenzin.

com-stt/mau

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Pd
Pd, Renzi al Nazareno incontra big del partito
Maltempo
Rigopiano, Gentiloni: grazie a chi salva vite, forza e coraggio
Pd
Prodi: alla sinistra serve un nuovo riformismo
M5s
Ue, Grillo: Alde? Si vergogni chi si è rimangiato la parola data
Altre sezioni
Salute e Benessere
Asma e Bpco, 15% italiani soffre malattie respiratorie persistenti
Motori
John Lennon, all'asta la sua Mercedes-Benz 230SL Roadster
Enogastronomia
Formaggi, yogurt, mozzarelle: ora obbligatorio indicare l'origine dellatte
Turismo
Via in Uruguay i 40 giorni del carnevale, il più lungo del mondo
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Spazio: da Cassini primo piano per Dafni, piccola luna di Saturno
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Confermato avvio lavori di interconnessione tra Brebemi e A4