sabato 03 dicembre | 03:53
pubblicato il 14/ott/2013 15:08

Sanita': Anaao Assomed, settore scomparso da agenda politica

Sanita': Anaao Assomed, settore scomparso da agenda politica

(ASCA) - Roma, 14 ott - ''La verita' e' che la Sanita' e' scomparsa dall'agenda della politica, dalle dichiarazioni e dai pensieri dei Segretari nazionali dei Partiti, e degli aspiranti tali, rottamata, declinata solo nell'accezione di malasanita'. Come il Sud, inerme capro espiatorio di fronte a lobbies forti ed alle ragioni dell'economia che vogliono farci credere che uno stato sociale non possiamo permettercelo, ma armi come se fossimo in guerra si'. E quei Partiti pronti a minacciare la crisi di governo sui 4 miliardi di IMU rimangono muti di fronte ai 5 miliardi sottratti ai cittadini con i tagli alla sanita'''. Cosi' il segretario nazionale Anaao Assomed, Costantino Troise ha commentato la notizia di ulteriori tagli alla sanita' inseriti nella prossima legge di stabilita'.

''Sono state inutili - ha spiegato Troise - le richieste e le proteste dell'intero mondo sanitario, di Regioni, di associazioni di cittadini e perfino di Cardinali: notizie di stampa annunciano che il Governo si prepara ad attingere per l'ennesima volta al bancomat della Sanita' con ulteriori tagli per circa 5 miliardi di euro''.

''Malgrado il Ministro della Salute, risvegliatosi bruscamente dal sogno ad occhi aperti nel quale distribuiva risorse aggiuntive al Fondo sanitario Nazionale, dichiari di volersi battere come una 'leonessa', arricchendo il bestiario della politica di oggi, e le Regioni, messe di fronte alla possibilita' di un inasprimento locale di tagli, tasse e ticket, lancino l'allarme rosso sulla tenuta del sistema, Ministri e viceministri proseguono indifferenti in un disegno di smantellamento della sanita' pubblica che ormai non richiede nemmeno piu' di essere esplicitato'', ha continuato il segretario nazionale, che ha concluso amaramente dicendo che: ''forse al mondo della Sanita' tocchera' farsi partito per difendere i cittadini e se stesso ed intanto appellarsi alla disobbedienza civile di deputati e senatori contro un colpo forse mortale inferto ai diritti di cittadinanza ed alla tutela pubblica della salute''.

red/rus

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Riforme
Renzi: brogli voto estero? Film che ritorna da chi teme sconfitta
Riforme
Referendum, Salvini: voto estero comprato ma no vincerà comunque
Riforme
Renzi: col Sì Italia più forte in Ue su crescita e immigrazione
Riforme
Politici, vip e costituzionalisti, tutti divisi al referendum
Altre sezioni
Salute e Benessere
Medici: atleti tendono a sovrastimare problemi cardiovascolari
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari