lunedì 27 febbraio | 11:16
pubblicato il 18/nov/2013 16:53

Sanita': al ministero confronto con sindacati su precari (RPT)

(RIPETIZIONE CORRETTA DALLA FONTE).

(ASCA) - Roma, 18 nov - La proposta di decreto della presidenza del consiglio dei Ministri per stabilizzare i precari della sanita' e' al centro del confronto che martedi' 19 novembre, nel pomeriggio, il Sottosegretario di Stato alla Salute Paolo Fadda avra' con tutti i sindacati del comparto sanita', tra i quali anche le rappresentanze di medici e di altra dirigenza.

Il sottosegretario Fadda - si legge in una nota - onora nei tempi l'impegno preso nell'ultimo incontro con i sindacati del comparto sanita', di affrontare quale priorita' l'emanazione del Dpcm previsto dalla legge 30 ottobre 2013, n. 125 (da adottare entro 3 mesi dalla data di entrata in vigore del decreto legge 101/13) su proposta del ministro della salute, di concerto con il ministro dell'economia e delle finanze e con il Ministro per la pubblica amministrazione, d'intesa con la Conferenza permanente per i rapporti tra lo Stato, le regioni e le province autonome di Trento e di Bolzano per gli enti del Servizio sanitario nazionale, al fine di attuare per gli enti del SSN le disposizioni dettate per il personale a tempo determinato delle altre pubbliche amministrazioni da tale legge.

''La priorita' - afferma Fadda - e' data dalla considerazione che si affronta la delicata, importante e strategica questione delle lavoratrici e dei lavoratori precari dipendenti del Servizio Sanitario Nazionale per la duplice seguente considerazione: la prima che e' giusto affrontare, in forma unitaria e radicale il problema di una generazione di professionisti e di operatori che da anni, con rapporti di lavoro precario, garantiscono, con competenza e generosita', prevenzione, cura, riabilitazione e ricerca nelle aziende e istituzioni sanitarie; la seconda e' che, finalmente, per medici ed altre professionalita' laureate, e' possibile offrire una soluzione certa per tentare di uscire dal tunnel del precariato''.

Questa norma amplia la platea del personale del Ssn da regolamentare col Dpcm comprendendo tutto il personale del Ssn, medici e altra dirigenza compresa, nonche' il personale dedicato alla ricerca in sanita' per il quale dovranno essere dettate specifiche disposizioni.

E' dal 1985 che non si prevede anche per i medici la possibilita' di stabilizzazione nel Ssn, invece prevista nelle precedenti leggi per il personale non dirigenziale del comparto sanita', cosi' come per la prima volta si prevede la specificita' del personale precario dedito alla ricerca in sanita', registrando un'inversione di tendenza in un settore qual e' quella della ricerca sanitaria nel nostro Paese per il quale l'unica soluzione di valorizzazione appariva essere la fuga di cervelli all'estero.

L'incontro di martedi' prossimo, costituisce una novita' nelle convocazioni: si e' voluto riunire in un unico tavolo sia i sindacati della dirigenza, medici compresi, che del restante personale del comparto sanita' in quanto il superamento del fenomeno del precariato e' un problema da affrontare e risolvere insieme: e' augurabile che da straordinaria, questa modalita' di convocazione diventi la normalita' per affrontare con le risorse e le competenze di tutto il personale e delle loro rappresentanze sindacali, la strategia per difendere e rilanciare il nostro Ssn.

red/sam/

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Pd
Renzi: D'Alema non ha mai digerito rospo, scissione Pd colpa sua
Dp
Rossi: noi fermeremo Grillo, alleanza con Pd se vince Orlando
Governo
Governo, Alfano: non va stroncato per vicenda interna al Pd
Governo
Renzi: elezioni nel 2018, deciderà Gentiloni se votare prima
Altre sezioni
Salute e Benessere
Fibrosi polmonare idiopatica, al Gemelli seminario internazionale
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Progetto Life-Nereide: asfalto silenzioso da materiale riciclato
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Esa, Vega: nel 2018 opportunità di volo per minisatelliti multipli
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech