sabato 03 dicembre | 13:06
pubblicato il 24/apr/2014 18:07

Salvini sugli indipendentisti: sono vicino ai fratelli veneti

Il leader del Carroccio: "In galera addirittura padri e madri"

Salvini sugli indipendentisti: sono vicino ai fratelli veneti

Padova, (askanews) - "Uno Stato che vieta la libertà di espressione e mette addirittura in galera padri e madri che non hanno fatto male a nessuno, è uno Stato di delinquenti". Lo ha detto il segretario federale della Lega Nord, Matteo Salvini, tornando sulla vicenda dei venetisti arrestati a margine di un incontro elettorale a Padova per sostenere la candidatura a sindaco di Massimo Bitonci."Quindi noi siamo vicini, al di là delle idee politiche, - ha spiegato - a tutti quelli che lottano pacificamente per le loro idee, soprattutto se è di indipendenza. I divieti non fanno che incentivare le battaglie quindi sono vicino ai fratelli veneti,lombardi, sardi e siciliani che voglio essere liberi in casa loro", ha concluso.

Gli articoli più letti
Riforme
Politici, vip e costituzionalisti, tutti divisi al referendum
Riforme
Referendum, Renzi: con Mattarella italiani sono in ottime mani
Riforme
Referendum, Grillo: se perdiamo contro il mondo va bene lo stesso
Riforme
Referendum, Berlusconi: con voto a matita possibili i brogli
Altre sezioni
Salute e Benessere
Medici: atleti tendono a sovrastimare problemi cardiovascolari
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari