venerdì 20 gennaio | 23:42
pubblicato il 24/apr/2014 18:07

Salvini sugli indipendentisti: sono vicino ai fratelli veneti

Il leader del Carroccio: "In galera addirittura padri e madri"

Salvini sugli indipendentisti: sono vicino ai fratelli veneti

Padova, (askanews) - "Uno Stato che vieta la libertà di espressione e mette addirittura in galera padri e madri che non hanno fatto male a nessuno, è uno Stato di delinquenti". Lo ha detto il segretario federale della Lega Nord, Matteo Salvini, tornando sulla vicenda dei venetisti arrestati a margine di un incontro elettorale a Padova per sostenere la candidatura a sindaco di Massimo Bitonci."Quindi noi siamo vicini, al di là delle idee politiche, - ha spiegato - a tutti quelli che lottano pacificamente per le loro idee, soprattutto se è di indipendenza. I divieti non fanno che incentivare le battaglie quindi sono vicino ai fratelli veneti,lombardi, sardi e siciliani che voglio essere liberi in casa loro", ha concluso.

Gli articoli più letti
Craxi
Berlusconi: mi manca Craxi, è stato vittima di un golpe
Pd
Pd, Renzi al Nazareno incontra big del partito
Terremoti
Terremoto, Finocchiaro: stanziati 30 milioni per l'emergenza
Maltempo
Rigopiano, Gentiloni: grazie a chi salva vite, forza e coraggio
Altre sezioni
Salute e Benessere
Asma e Bpco, 15% italiani soffre malattie respiratorie persistenti
Motori
John Lennon, all'asta la sua Mercedes-Benz 230SL Roadster
Enogastronomia
Formaggi, yogurt, mozzarelle: ora obbligatorio indicare l'origine dellatte
Turismo
Via in Uruguay i 40 giorni del carnevale, il più lungo del mondo
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Spazio: da Cassini primo piano per Dafni, piccola luna di Saturno
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Confermato avvio lavori di interconnessione tra Brebemi e A4