sabato 25 febbraio | 08:57
pubblicato il 16/feb/2015 12:03

Salvini: prima di intervenire bisogna capire cosa fare

Trovare accordi sul territorio e fermare gli sbarchi

Salvini: prima di intervenire bisogna capire cosa fare

Roma, 16 feb. (askanews) - Matteo Salvini sulla questione libica si mostra prudente. Parlando a Radio Padania, il segretario della Lega Nord ha detto: "Il governo dà i numeri, sento che si parla di soldati e guerra con facilità, ma è già stata fatta una cazzata nel 2011 con Gheddafi, non ripetiamola. Prima di qualsiasi intervento bisogna capire che cosa fare, trovando accordi sul territorio e fermare gli sbarchi".

"Il governo Renzi è pericoloso, fa discorsi pericolosi: parla di soldati da mandare lì senza sapere di che parla. Io sono preoccupato", ha aggiunto. "Giovedì a Washington ci rappresenta Alfano - ha concluso Salvini - e cosa va a raccontare sul terrorismo internazionale? Dei 180mila sbarchi in un anno?".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Centrosinistra
D'Alema: con Orlando segretario Pd si riaprirebbe dialogo
Governo
Guerini: assurdo legare data primarie Pd a elezioni politiche
Campidoglio
Grillo: forza Virginia, giornalisti rispettino privacy Raggi
Pd
Pd, commissione unanime: primarie 30 aprile. Renziani: via alibi
Altre sezioni
Salute e Benessere
Fibrosi polmonare idiopatica, al Gemelli seminario internazionale
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Progetto Life-Nereide: asfalto silenzioso da materiale riciclato
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Esa, Vega: nel 2018 opportunità di volo per minisatelliti multipli
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech