mercoledì 18 gennaio | 09:43
pubblicato il 02/apr/2013 11:21

Salute: Balduzzi, famiglie sole contro autismo. Piu' sforzo istituzioni

(ASCA) - Roma, 2 apr- ''Nella giornata odierna, avverto il dovere, accanto all'impegno a proseguire lo sforzo per affrontare le criticita', di rinnovare il piu' vivo ringraziamento alle famiglie, che sostengono il difficile onere di assistere quotidianamente le persone con autismo, e a tutti coloro che nel campo della ricerca e dell'assistenza, sono quotidianamente impegnati, con dedizione e competenza, in questa difficile sfida''. Lo afferma in una nota il ministro della Salute, Renato Balduzzi, in occasione dell'odierna VI Giornata mondiale per la consapevolezza dell'autismo, istituita dalla Nazioni unite nel 2007: quest'anno lo slogan scelto e' 'Autismo, piu' frequente di quanto non si pensi'.

''L'apporto di tutti gli operatori del settore, di chi fa ricerca e del volontariato continua a essere un prezioso ed insostituibile valore'', afferma Balduzzi nel sottolineatre come, in Italia, ''sussistono tuttora timori e problemi di comunicazione che ritardano la diagnosi ed il trattamento precoci, da effettuarsi nei primissimi anni di vita; i servizi sociosanitari non sono ancora sufficienti e molta parte dell'assistenza e' sostenuta dalle famiglie''. Nel nostro paese, infatti, le diagnosi registrate sono inferiori a quelle che risultano dalle recenti indagini in altri Paesi, ma crescono via via che aumenta l'attenzione dei sanitari ai disturbi evolutivi globali (dello spettro autistico), abbassandosi l'eta' della diagnosi.

In tale quadro il ministro sottolinea l'importanza della recente adozione, lo scorso 22 novembre 2012, delle ''Linee di indirizzo per la promozione e il miglioramento della qualita' e dell'appropriatezza degli interventi assistenziali nei disturbi pervasivi dello sviluppo, con particolare riferimento ai disturbi dello spettro autistico'' da parte della Conferenza unificata stato-regioni-enti locali.

In coerenza con quanto sancito, il ministro Balduzzi sottolinea come ''la conoscenza dell'attuale diffusione nella popolazione dell'autismo e degli altri disturbi evolutivi globali, il cosiddetto 'spettro autistico' e la consapevolezza delle forti implicazioni che tali condizioni hanno sulla vita dei pazienti e delle loro famiglie, richiedono alle istituzioni sanitarie, ma anche sociali ed educative, nazionali e regionali un rinnovato e concreto impegno''.

Informazioni dettagliate sul tema sono riportate nella sezione del sito internet dell'Istituto superiore di sanita' dedicata all'autismo: www.iss.it/auti/ com-stt

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Nato
Mattarella:Nato straodinariamente importante per pace e sicurezza
M5s
Nasce Sharing Rousseau, Di Maio: "Intelligenza collettiva M5s"
Ue
Presidenza Europarlamento: al ballottaggio Tajani e Pittella
Ue
Gentiloni vola da Merkel, sul tavolo conti pubblici e caso Fca
Altre sezioni
Salute e Benessere
Salute: nuovi Lea in arrivo. In vigore dopo pubblicazione su G.U.
Motori
Moto, Ducati e Diesel insieme per una Diavel post-apocalittica
Enogastronomia
Nel 2016 consumi alimentari fuori casa +1,1%, domestici -0,1%
Turismo
Nel 2016 Roma è stata la meta italiana preferita dagli europei
Energia e Ambiente
L'Enel porta energia "verde" all'ambasciata italiana di Abu Dhabi
Moda
Moda, nasce Brandamour, nuovo polo del lusso Made in Italy
Scienza e Innovazione
Nell'Universo ci sono almeno due trilioni di galassie
TechnoFun
Rischi del web, ecco le 8 truffe che colpiscono gli italiani
Sistema Trasporti
Dal 26 marzo al via i nuovi voli da Milano-Malpensa