domenica 22 gennaio | 21:44
pubblicato il 01/feb/2011 10:28

Sacconi: gli ex comunisti del Pd inidonei a riforme liberali

Il ministro commenta no di Bersani a proposta accordo del premier

Sacconi: gli ex comunisti del Pd inidonei a riforme liberali

Per il ministro del Lavoro, Maurizio Sacconi, è un esempio di inadeguatezza politica il no del Partito democratico alla proposta avanzata dal presidente del Consiglio Silvio Berlusconi dalle pagine del Corriere della Sera: quella di un accordo bipartisan per rilanciare la crescita del Paese.Al no di Bersani, il premier ha subito replicato calendarizzando per il consiglio dei ministri del quattro febbraio una riforma costituzionale sulla libertà di iniziativa economica, così come è prevista dell'articolo 41 della Carta.

Gli articoli più letti
Nato
Emiliano: Trump ignora la Nato? Potremmo rinegoziare trattati
Pd
Emiliano: se qualcuno apre il congresso mi candido segretario Pd
Terremoti
Terremoto, Finocchiaro: Gentiloni pronto a riferire in Parlamento
Altre sezioni
Salute e Benessere
Nuove postazioni di telemedicina italiana no profit in Africa
Motori
John Lennon, all'asta la sua Mercedes-Benz 230SL Roadster
Enogastronomia
Formaggi, yogurt, mozzarelle: ora obbligatorio indicare l'origine dellatte
Turismo
Via in Uruguay i 40 giorni del carnevale, il più lungo del mondo
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Spazio: da Cassini primo piano per Dafni, piccola luna di Saturno
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Confermato avvio lavori di interconnessione tra Brebemi e A4