giovedì 08 dicembre | 21:34
pubblicato il 12/gen/2013 14:30

Rue wiertz: Pittella, costruire nuova rete protezione per precari

Rue wiertz: Pittella, costruire nuova rete protezione per precari

(ASCA) - Roma, 12 gen - ''Come accade sempre piu' spesso, viene ancora una volta dall'Europa una sollecitazione alla stagnante politica italiana ad impegnarsi sulle questioni in questo momento piu' stringenti per la vita dei cittadini ma che spariscono fra disattenzione, malafede, compromessi e contraddizioni nell'agenda nazionale. Questa volta e' il Primo Ministro Lussemburghese e presidente uscente dell'Eurogruppo, il conservatore Jean-Claude Juncker, a rilanciare nel dibattito italiano, ma solo per qualche ora, il tema della riforma della contrattazione e degli ammortizzatori sociali, per l'inefficacia dimostrata da questo sistema nel fronteggiare l'emergenza sociale causata dalla crisi economica''. E' quanto afferma Gianni Pittella, vicepresidente vicario del Parlamento europeo.

''Juncker aveva deciso gia' da mesi di lasciare la carica di presidente dell'Eurogruppo perche' si diceva stanco delle ingerenze franco-tedesche nella gestione della crisi. Parigi e Berlino ''si comportano come se fossero i soli membri del gruppo'', ha denunciato l'esponente popolare e l'ultima presa di posizione e' del tutto coerente con questo profondo dissenso verso l'allora asse conservatore - continua Pittella -. L'annuncio delle dimissioni del presidente dell'Eurogruppo e' di aprile, ma dalle stanze dei bottoni europee, malgrado il cambio di guardia all'Eliseo, si attendono ancora decisioni adeguate alla dimensione assunte dalla disoccupazione e dalla coesione sociale. Oggi nel lasciare l'incarico Juncker suggerisce misure precise a sostegno del reddito, di natura pubblica e privata, come l'introduzione del salario minimo per legge. E' una misura che, contrariamente a gran parte dei paesi europei, in Italia non esiste. Si e' preferito affidare completamente i livelli retributivi alla libera contrattazione e devo dire che fino a che il problema era di redistribuire gli utili di medie e grandi aziende ben capitalizzate il sistema ha funzionato. Il quadro economico in questi ultimi 4 anni e' pero' molto mutato sotto il maglio della recessione e della contrazione drammatica degli investimenti pubblici. Ma come per la questione degli esodati, anche per la contrattazione ci si ferma sulla soglia dei milioni di piccole imprese che costituiscono il 94% dell'occupazione nel nostro tessuto produttivo. Un comparto in grande sofferenza con una mortalita' d'impresa in crescita''. ''Come arrivare a tutelare efficacemente il lavoro sempre piu' precarizzato che lo sostiene? Servono automatismi di legge universale che sopperiscano alla contrattazione la' dove non arriva, dice Juncker. Per analogia - e anche per equivoco - la proposta del salario minimo ha richiamato l'attenzione sull'istituto del reddito minimo garantito, o di cittadinanza. Non e' solo un'assonanza linguistica, ma una misura fortemente correlata concettualmente alla prima e altrettanto importante, che allarga la tutela dello Stato a tutti i cittadini senza lavoro. Abbiamo bisogno di costruire una nuova rete di protezione universalistica non solo legata alla novecentesca contrapposizione tra impresa e lavoro - prosegue Pittella -. La precarizzazione, la disoccupazione, il lavoro nero hanno reso la protezione sociale affidata alla sola contrattazione un secchio bucato''.

per/vlm

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Governo
Pontassieve riaccoglie Renzi: "non molli ora, deve andare avanti"
Governo
Mattarella apre consultazioni,l'arbitro silente debutta in campo
Governo
Crisi, Grillo: elezioni subito senza scuse, legge elettorale c'è
Governo
Renzi domani torna a Roma, oggi pranzo dal padre e poi a Messa
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
Domenica 11 dicembre Cantine aperte a Natale
Turismo
Con Volagratis Capodanno low cost da Parigi al Mar Rosso
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
Roma, domani al via la terza "Isola della sostenibilità"
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Ricerca, da 2018 l'ERC tornerà a finanziare team multidisciplinari
Motori
Nuova Leon Cupra, più potenza e migliori prestazioni