lunedì 27 febbraio | 20:29
pubblicato il 19/gen/2011 17:11

Ruby: Tre sere di fila con Berlusconi a me non risultano

L'ho incontrato poche volte. Ci sono cose non chiare

Ruby: Tre sere di fila con Berlusconi a me non risultano

Cologno Monzese (Mi), 19 gen. (askanews) - Karima el Mahroug, detta Ruby nega di avere trascorso tre sere di fila in compagnia del presidente del Consiglio, Silvio Berlusconi, come sostengono i pm di Milano che hanno iscritto il premier nel registro degli indagati. "L'ho incontrato pochissime volte. Dopo il 27 maggio non l'ho più rivisto, non mi risultano tre sere di fila" in sua compagnia, ha detto la ragazza durante una intervista concessa ad Alfonso Signorini nell'ambito del suo programma Kalispera che andrà in onda stasera su Canale 5. "Ci sono cose non chiare neanche a me", ha aggiunto Ruby, che ha detto di trovarsi in una situazione "in cui non riesco a distinguere la verità da che parte sta". Quanto a Berlusconi la ragazza ha detto: "Lo stimo e gli sarò veramente riconoscente a vita. Nessuno nella mia vita mi ha fatto qualcosa senza un tornaconto".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Centrodestra
Zaia a Berlusconi: io candidato premier? E' una manfrina
Calcio
Renzi: Ranieri tradito dai suoi giocatori, ma tornerà...
Centrodestra
Salvini gela Berlusconi: no a Zaia leader e a doppia moneta
Pd
Renzi: D'Alema non ha mai digerito rospo, scissione Pd colpa sua
Altre sezioni
Salute e Benessere
Malattie rare, Scaccabarozzi: 560 farmaci in sviluppo nel mondo
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Premio Ercole Olivario, in gara 174 etichette da 17 Regioni
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
E.ON:Per 6 italiani su 10 ideale per la casa è l'energia solare
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Fisica, Masterclass: 3000 studenti alla scoperta delle particelle
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech