domenica 04 dicembre | 16:03
pubblicato il 01/mar/2011 20:34

Ruby/ Tre cartelle e 20 allegati per motivare richiesta conflitto

Ignorato giudizio Camera su natura ministeriale reato del premier

Ruby/ Tre cartelle e 20 allegati per motivare richiesta conflitto

Roma, 1 mar. (askanews) - Sono raccolte in poco più di tre cartelle e venti documenti in allegato le ragioni che i capigruppo della maggioranza Fabrizio Cicchitto per il Pdl, Marco Reguzzoni per la Lega e Luciano Sardelli per i Responsabili hanno elencato nella lettera che hanno inviato al presidente della Camera Gianfranco Fini per chiedere che venga sollevato il conflitto di attribuzione fra poteri dello Stato contro i magistrati milanesi che hanno rinviato a giudizio Silvio Berlusconi per il caso Ruby. I tre capigruppo parlano di "operato omissivo" dei pm e del gip di Milano e, precisando di non volere "minimamente entrare nel merito del (a nostro giudizio surreale) processo a carico dell'onorevole Berlusconi" sostengono la "assoluta infondatezza e illogicità dei capi di imputazione". A loro giudizio la scelta dei magistrati di non passare le carte al Tribunale dei ministri, neanche dopo il voto della Camera che aveva contestato la loro competenza, configurerebbe "una lesione delle prerogative di un altro potere dello Stato: lesione costituzionalmente rilevante". Questione che non può essere "derubricata - hanno scritto i rappresentanti della maggioranza - ad una mera questione di giurisdizione". Cioè: se ne deve occupare la Corte costituzionale e non la Cassazione, come dalla stessa Consulta qualcuno aveva fatto trapelare. Secondo Cicchitto, Reguzzoni e Sardelli la Camera "sarebbe privata della possibilità di operare l'autonoma valutazione sulla ministerialità del reato" che la Consulta, nella sentenza Frigo sul caso Matteoli, ha affermato. "E si lascerebbe di fatto al giudice ordinario la possibilità di impedire alla Camera l'esercizio delle sue prerogative costituzionali". (segue)

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Riforme
Referendum, seggi aperti in tutta Italia: sì o no a riforma Renzi
Riforme
Referendum,voto cattolico plurale:da no Family day a sì gesuiti
Riforme
Vigilia del voto, Sì e No si accusano di violare il silenzio
Riforme
Referendum, quante volte è cambiata la Costituzione dal '48 a oggi
Altre sezioni
Salute e Benessere
Sifo: in Italia 4 milioni di depressi. Ma solo 1 su 3 si cura
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari