domenica 04 dicembre | 05:20
pubblicato il 06/apr/2011 16:44

Ruby/ Telefonate premier, Bruti: abbiamo rispettato la legge

"Un dovere trascrivere quelle conversazioni"

Ruby/ Telefonate premier, Bruti: abbiamo rispettato la legge

Milano, 6 apr. (askanews) - "Tutta l'attività di questa procura nel procedimento a carico di Minetti, Fede e Mora e nel procedimento a carico dell'onorevole Berlusconi è stata condotta nel più rigoroso rispetto dei limiti previsti dalla legge Boato e della normativa del codice relativa alle intercettazoni telefoniche". Lo ha detto il capo della procura di Milano, Edmondo Bruti Liberati, che aggiunge che la trascrizione delle tre telefonate del premier poi finite sui giornali era "un atto dovuto perchè erano state utilizzate per chiedere le proroghe" di indagine.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Riforme
Referendum,voto cattolico plurale:da no Family day a sì gesuiti
Riforme
Vigilia del voto, Sì e No si accusano di violare il silenzio
Riforme
Referendum, quante volte è cambiata la Costituzione dal '48 a oggi
Riforme
Referendum, sfida decisiva per la madrina delle riforme Boschi
Altre sezioni
Salute e Benessere
Sifo: in Italia 4 milioni di depressi. Ma solo 1 su 3 si cura
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari