mercoledì 07 dicembre | 22:01
pubblicato il 01/feb/2011 12:00

Ruby/ Pdl si divide, Berlusconi costretto a 'rimangiarsi' piazza

Colombe vs Santanché-Verdini. Asse Colle-Lega.'Pace' Cav-Tremonti

Ruby/ Pdl si divide, Berlusconi costretto a 'rimangiarsi' piazza

Roma, 1 feb. (askanews) - E' bastata una nota, solo un breve comunicato stampa, a scatenare nel pomeriggio un corto circuito nel Pdl e, a cascata, una serie di reazioni che hanno portato in poco tempo alla clamorosa retromarcia sulla piazza anti-magistrati. Tutto si è consumato nel giro di un'ora, con la stesura di tre comunicati stampa in rapida sequenza: il primo del Pdl in cui si annunciava la mobilitazione contro le toghe (su mandato del premier Silvio Berlusconi), poi la doppia smentita targata Bonaiuti e Popolo della libertà. In mezzo, un duro confronto all'interno del partito stesso, malumori della Lega e del Colle. Riferiscono fonti del partito che l'idea della piazza fosse sostenuta da Daniela Santanché e, nei giorni scorsi, anche da Denis Verdini. Della cosa avevano parlato con Berlusconi, che in un primo momento non si era messo di traverso. L'invio della nota dell'ufficio stampa del Pdl e il grande risalto sulla mobilitazione dato dai media hanno però fatto precipitare gli eventi. In pochi minuti Colle e Lega, con due azioni di moral suasion distinte, hanno stoppato l'iniziativa. Il canale è stato Gianni Letta, che nel frattempo aveva già avuto modo di stigmatizzare direttamente con Berlusconi la linea dello scontro. E' toccato a Paolo Bonaiuti mettere nero su bianco la frenata. Sulla stessa linea, Michela Vittoria Brambilla. Intanto i vertici del Popolo della libertà sono corsi al riparo producendo una terza nota nella quale si parlava semplicemente di un "equivoco". Terminato il vertice, tutti ufficialmente hanno provato a tenere fuori il Cavaliere, riportando un suo presunto stupore di fronte all'iniziativa di mobilitazione. Un modo anche per gettare acqua sul fuoco e ridimensionare l'incidente. Che qualcosa non abbia funzionato nello staff del premier, però, lo dice apertamente Giuliano Ferrara che, in un editoriale, suggerisce: "Berlusconi controlli lo spin". Nel corso della riunione fiume a Grazioli, tuttavia, non solo di mobilitazione, si è discusso. Parlare di rilancio economico fa parte della strategia del premier per uscire dal bunker in cui lo ha cacciato il caso Ruby. E però proprio Berlusconi, nella foga, ieri si sarebbe 'dimenticato' di condividere con il ministro dell'Economia Giulio Tremonti gli obiettivi indicati nella nota di mezza sera, ossia riforma costituzionale dell'articolo 41, banca del Sud e defiscalizzazione per il Mezzogiorno. Circostanza che avrebbe non poco irritato il titolare dei 'cordoni della borsa'. Da qui la presenza al vertice di palazzo Grazioli, di Marco Milanese, braccio destro, del superministro. Per la stessa ragione il Cavaliere ha vergato un nuovo comunicato per dare conto della telefonata con Tremonti e anche della reciproca condivisione degli obiettivi in vista del prossimo Cdm. Capitolo a parte quello sulla giustizia. Avanti dunque sul processo breve: nel corso della riunione si è sottolineato come provvedimenti analoghi siano stati varati in altri Paesi europei. Per il resto si naviga a vista e il primo, immediato obiettivo resta quello di allargare la maggioranza, ferma oggi a 314 deputati: si parla di altri due o tre nuovi ingressi. Quanto al Pdl, qualcuno nel corso della riunione ha proposto di rendere incompatibili gli incarichi di governo e di partito, magari varando la formula del coordinatore unico affiancato da due co-coordinatori (e nel rispetto delle quote del 70-30 per ex FI ed ex An).

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
L.Bilancio
L.Bilancio, governo pone fiducia in aula Senato su art.1
Fi
Fi, Berlusconi ricoverato. Zangrillo: stress, a breve dimesso
Pd
Pd, Orfini: ok sostegno militanti ma sia senza rabbia
Governo
Pisapia: pronto a unire sinistra fuori da Pd, dialogo con Renzi
Altre sezioni
Salute e Benessere
Robot indossabile ridà capacità di presa a persone quadriplegiche
Enogastronomia
Domenica 11 dicembre Cantine aperte a Natale
Turismo
Con Volagratis Capodanno low cost da Parigi al Mar Rosso
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
Roma, domani al via la terza "Isola della sostenibilità"
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Ricerca, da 2018 l'ERC tornerà a finanziare team multidisciplinari
Motori
Nuova Leon Cupra, più potenza e migliori prestazioni