domenica 04 dicembre | 13:17
pubblicato il 03/feb/2011 13:00

Ruby/ Frattini al Senato: Berlusconi non è ricattabile

"Da intelligence e diplomatici nessuna notizia di pressioni"

Ruby/ Frattini al Senato: Berlusconi non è ricattabile

Roma, 3 feb. (askanews) - Secondo l'intelligence e la rete diplomatica, non vi sono "ipotesi circa una presunta ricattabilità" del premier Silvio Berlusconi. Lo ha sostenuto il ministro degli Esteri Franco Frattini in aula al Senato, rispondendo a un'interrogazione dell'opposizione in materia di politica estera del governo Berlusconi. Con un riferimento indiretto alle ripercussioni sulla politica estera italiana del caso Ruby e le indagini che riguardano il capo del governo, Frattini ha dichiarato: "Non sono mai giunte, né direttamente né indirettamente tramite la rete diplomatica o tramite servizi, come confermato dal dipartimento informazione e sicurezza, ipotesi di valutazione raccolte all'estero circa una presunta ricattabilità del presidente del Consiglio, né mai notizie di tentativi di forme di pressione in tal senso da parte di potenze straniere o organizzazioni criminali".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Riforme
Referendum, seggi aperti in tutta Italia: sì o no a riforma Renzi
Riforme
Referendum,voto cattolico plurale:da no Family day a sì gesuiti
Riforme
Vigilia del voto, Sì e No si accusano di violare il silenzio
Riforme
Referendum, quante volte è cambiata la Costituzione dal '48 a oggi
Altre sezioni
Salute e Benessere
Sifo: in Italia 4 milioni di depressi. Ma solo 1 su 3 si cura
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari