lunedì 20 febbraio | 21:26
pubblicato il 29/giu/2011 17:20

Ruby/ Forno, da trascrizioni si risolve giallo 'bordello'

Verbale dell'intervento pm a udienza Gup 27 luglio

Ruby/ Forno, da trascrizioni si risolve giallo 'bordello'

Milano, 29 giu. (askanews) - Si risolve, leggendo la trascrizione dell'udienza di lunedì scorso nel caso Ruby, il giallo sull'uso del termine "bordello" citato dal procuratore aggiunto di Milano Pietro Forno. "E qui abbiamo proprio tutti gli elementi di una struttura organizzativa, abbiamo l'arruolatore, abbiamo il fidelizzatore, e abbiamo, possiamo dire, l'amministratore del bordello, colui che paga le dipendenti, colui che si occupa della location, oggi si direbbe della loro collocazione adeguata, che poi è anche una forma di retribuzione" e' quanto si legge nel verbale di udienza redatto da fonoregistrazioni, il 27 giugno scorso, giorno in cui nel corso dell'udienza preliminare davanti al Gup Maria Grazia Domanico, Forno ha chiesto il rinvio a giudizio di Emilio Fede, Nicole Minetti e Lele Mora, indagati a vario titolo di favoreggiamento, induzione della prostituzione, anche minorile, nel caso Ruby.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
M5s
Vertici M5s a Roma, possibile incontro Grillo-Raggi in Campidoglio
Elezioni
Blog Grillo: pazienza italiani ha un limite, lasciateci votare
Pd
Enrico Letta: Pd non può finire così, attonito da cupio dissolvi
Pd
Pd, Rossi: nasceranno nuovi gruppi parlamentari pro governo
Altre sezioni
Salute e Benessere
Ordini Medici: pubblicità sanitaria selvaggia è allarme sociale
Motori
BMW presenta la nuova Serie 5 berlina
Enogastronomia
Verona Fiere, Evoo Days, al via il primo forum per filiera olio
Turismo
Turismo, Alpitour amplia la rete su Andalusia e Costa del Sol
Energia e Ambiente
Premio ai Vigili del fuoco per i voli su Amatrice e Rigopiano
Moda
Moda New York, la donna bon ton secondo Carolina Herrera
Scienza e Innovazione
Onde gravitazionali, inaugurato a Cascina l'Advanced Virgo
TechnoFun
Eutelsat a quota 1000 canali HD trasmessi su propria flotta
Sistema Trasporti
Ibar, Usa e Cina ancora al top per i voli dall'Italia