domenica 26 febbraio | 13:07
pubblicato il 20/gen/2011 15:35

Ruby/ Economist: Berlusconi come 'Cetto La Qualunque'

Duro articolo sul settimanale inglese a proposito del Bunga Bunga

Ruby/ Economist: Berlusconi come 'Cetto La Qualunque'

Roma, 20 gen. (askanews) - Anche il settimanale britannico 'The Econmist' conosce il popolare personaggio di Antonio Albanese 'Cetto la Qualunque': lo definisce un 'corrotto e volgarissimo uomo d'affari calabrese'. Il problema, però, è che in un lungo articolo sul numero di questa settimanam, il magazine lo paragona al presidente del Consiglio Italiano, Silvio Berlusconi, per il recente scandalo sul 'bunga-bunga'. Dopo aver ripercorso le tappe della vicenda di Ruby, l'Economist conclude sottolineando che "questa situazione porta con sé due gravi rischi". Il primo, si legge, è che "il governo non possa più fare nulla per l'economia del Paese", mentre il secondo è che "Berlusconi chieda di fare le elezioni e cerchi di vincerle per distruggere, durante un secondo mandato, l'indipendenza della magistratura". "Povera Italia" è quindi la letterale conclusione dell'articolo.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Pd
Errani lascia Pd: ora nuova avventura, ma ci ritroveremo
Sinistra
Lavoro, scuola, ambiente: abito classico per la sinistra ex Pd
Pd
Pd, Veltroni: la sinistra divisa consegna l'Italia al polulismo
Altre sezioni
Salute e Benessere
Fibrosi polmonare idiopatica, al Gemelli seminario internazionale
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Progetto Life-Nereide: asfalto silenzioso da materiale riciclato
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Esa, Vega: nel 2018 opportunità di volo per minisatelliti multipli
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech