sabato 25 febbraio | 13:11
pubblicato il 11/feb/2011 09:20

Ruby/ Cicchitto: Pdl compatto, Berlusconi non farà fine di Craxi

"Fumus persecutionis evidente"

Ruby/ Cicchitto: Pdl compatto, Berlusconi non farà fine di Craxi

Roma, 11 feb. (askanews) - Nell'inchiesta sul caso Ruby "il fumus persecutionis è così evidente, che occorreva una risposta politica": così Fabrizio Cicchitto spiega, in una intervista al Corriere della sera, la decisione della maggioranza di votare alla Camera a difesa della tesi secondo la quale l'intervento di Silvio Berlusconi sulla Questura di Milano, in favore della giovane marocchina, era dovuta alla sua convinzione che fosse davvero la nipote di Mubarak. Quanto alla prospettiva politica, "non deve finire come nel '93", afferma il capogruppo del Pdl a Montecitorio. "E non finirà come allora. Il gruppo dirigente del Psi si squagliò, ognuno badò a se stesso, convinto di salvarsi abbandonando Craxi al suo destino. Stavolta il gruppo dirigente del Pdl è unito, e consapevole che deve restarlo".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Centrosinistra
D'Alema: con Orlando segretario Pd si riaprirebbe dialogo
Campidoglio
Grillo: forza Virginia, giornalisti rispettino privacy Raggi
Pd
Pd, commissione unanime: primarie 30 aprile. Renziani: via alibi
Aborto
Aborto, Bindi: bene Zingaretti, se Lorenzin non d'accordo lasci
Altre sezioni
Salute e Benessere
Fibrosi polmonare idiopatica, al Gemelli seminario internazionale
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Progetto Life-Nereide: asfalto silenzioso da materiale riciclato
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Esa, Vega: nel 2018 opportunità di volo per minisatelliti multipli
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech