domenica 04 dicembre | 01:46
pubblicato il 11/feb/2011 09:20

Ruby/ Cicchitto: Pdl compatto, Berlusconi non farà fine di Craxi

"Fumus persecutionis evidente"

Ruby/ Cicchitto: Pdl compatto, Berlusconi non farà fine di Craxi

Roma, 11 feb. (askanews) - Nell'inchiesta sul caso Ruby "il fumus persecutionis è così evidente, che occorreva una risposta politica": così Fabrizio Cicchitto spiega, in una intervista al Corriere della sera, la decisione della maggioranza di votare alla Camera a difesa della tesi secondo la quale l'intervento di Silvio Berlusconi sulla Questura di Milano, in favore della giovane marocchina, era dovuta alla sua convinzione che fosse davvero la nipote di Mubarak. Quanto alla prospettiva politica, "non deve finire come nel '93", afferma il capogruppo del Pdl a Montecitorio. "E non finirà come allora. Il gruppo dirigente del Psi si squagliò, ognuno badò a se stesso, convinto di salvarsi abbandonando Craxi al suo destino. Stavolta il gruppo dirigente del Pdl è unito, e consapevole che deve restarlo".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Riforme
Referendum,voto cattolico plurale:da no Family day a sì gesuiti
Riforme
Vigilia del voto, Sì e No si accusano di violare il silenzio
Riforme
Referendum, quante volte è cambiata la Costituzione dal '48 a oggi
Riforme
Referendum, sfida decisiva per la madrina delle riforme Boschi
Altre sezioni
Salute e Benessere
Sifo: in Italia 4 milioni di depressi. Ma solo 1 su 3 si cura
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari