giovedì 08 dicembre | 00:14
pubblicato il 18/gen/2011 17:50

Ruby/ Casini: Se fossi Berlusconi valuterei passo indietro

Non serve più minimizzare quello che sta accadendo

Ruby/ Casini: Se fossi Berlusconi valuterei passo indietro

Milano, 18 gen. (askanews) - Il leader dell'Udc Pier Ferdinando Casini suggerisce al presidente del Consiglio, Silvio Berlusconi, di fare un passo indietro dopo lo scandalo scoppiato in seguito al caso Ruby, sottolineando che adesso non serve più minimizzare quello che sta accadendo e nemmeno prendersela con la magistratura. "Se fossi Berlusconi - ha dichiarato Casini durante una conferenza stampa nella sede del partito a Milano - valuterei l'ipotesi di fare un passo indietro che rilancerebbe la sua coalizione e permetterebbe alla politica di occuparsi delle riforme di cui il paese ha bisogno". A questo punto, ha aggiunto Casini, "non serve più minimizzare quello che sta accadendo e neanche prendersela con la magistratura, siamo alla sostanza e non alla forma" e Berlusconi "deve chiarire davanti ai giudici e non scappare dai giudici". (Segue)

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Fi
Fi, Berlusconi ricoverato. Zangrillo: stress, a breve dimesso
Pd
Pd, Orfini: ok sostegno militanti ma sia senza rabbia
L.Bilancio
L.Bilancio, governo pone fiducia in aula Senato su art.1
Governo
Consultazioni Mattarella fino a sabato, chiudono Fi M5s e Pd
Altre sezioni
Salute e Benessere
Robot indossabile ridà capacità di presa a persone quadriplegiche
Enogastronomia
Domenica 11 dicembre Cantine aperte a Natale
Turismo
Con Volagratis Capodanno low cost da Parigi al Mar Rosso
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
Roma, domani al via la terza "Isola della sostenibilità"
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Ricerca, da 2018 l'ERC tornerà a finanziare team multidisciplinari
Motori
Nuova Leon Cupra, più potenza e migliori prestazioni