lunedì 16 gennaio | 20:34
pubblicato il 17/mar/2011 20:18

Ruby/ Berlusconi: Chiamano prostitute ragazze perbene

Trentatre ragazze? Sarebbe da essere orgogliosi, ma non è vero

Ruby/ Berlusconi: Chiamano prostitute ragazze perbene

Roma, 17 mar. (askanews) - Il presidente del Consiglio, Silvio Berlusconi, è tornato a lamentarsi dei processi in corso a Milano, in particolare di quello relativo al caso Ruby, durante una serie di colloqui avuti alla Camera. Il premier si sarebbe detto "amareggiato" in particolare perché "chiamano prostitute delle persone che hanno la sola colpa di essere venute a cena a casa mia e invece sono persone perbene". Il premier avrebbe anche ironizzato sulla vicenda delle trentatre donne con cui avrebbe trascorso le serate: "Sarebbe una cosa di cui essere quasi orgoglioso, ma non è vera".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Pd
Bersani: Renzi non ha capito lezione, così si sbatte di nuovo
Conti pubblici
Conti pubblici, blog Grillo: Gentiloni e Padoan si dimettano
Centrodestra
Salvini: se Berlusconi preferisce Renzi, meglio soli al voto
Conti pubblici
Ue sollecita manovra correttiva. Gentiloni vede Padoan
Altre sezioni
Salute e Benessere
Salute: nuovi Lea in arrivo. In vigore dopo pubblicazione su G.U.
Motori
L'Italia difende Fca dalle accuse tedesche: le sue auto sono in regola
Enogastronomia
Consorzio Valpolicella, conto alla rovescia Anteprima Amarone
Turismo
A Singapore la gara di Danza del leone, caccia i cattivi spiriti
Energia e Ambiente
L'Enel porta energia "verde" all'ambasciata italiana di Abu Dhabi
Moda
Milano Moda Uomo, trionfo di righe e quadri da Missoni
Scienza e Innovazione
Rompicapo galattico per telescopio Hubble
TechnoFun
Rischi del web, ecco le 8 truffe che colpiscono gli italiani
Sistema Trasporti
Milano, ripartono lavori prolungamento M1 fino a Monza Cinisello