giovedì 23 febbraio | 11:17
pubblicato il 17/mar/2011 20:18

Ruby/ Berlusconi: Chiamano prostitute ragazze perbene

Trentatre ragazze? Sarebbe da essere orgogliosi, ma non è vero

Ruby/ Berlusconi: Chiamano prostitute ragazze perbene

Roma, 17 mar. (askanews) - Il presidente del Consiglio, Silvio Berlusconi, è tornato a lamentarsi dei processi in corso a Milano, in particolare di quello relativo al caso Ruby, durante una serie di colloqui avuti alla Camera. Il premier si sarebbe detto "amareggiato" in particolare perché "chiamano prostitute delle persone che hanno la sola colpa di essere venute a cena a casa mia e invece sono persone perbene". Il premier avrebbe anche ironizzato sulla vicenda delle trentatre donne con cui avrebbe trascorso le serate: "Sarebbe una cosa di cui essere quasi orgoglioso, ma non è vera".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Campidoglio
Grillo: entro due giorni Raggi risolve questione di stadio Roma
Centrosinistra
Entro sabato gruppi ex Pd, pressing per convincere parlamentari
Roma
Grillo: Roma una bomba atomica, che pretendete da M5s?
Governo
Renzi: governo fa cose importanti ma se ne parla poco
Altre sezioni
Salute e Benessere
Carnevale, allarme dermatologi: attenzione a trucchi e maschere
Motori
Man lancia due iniziative per salute e sicurezza degli autisti
Enogastronomia
Nestlé eliminerà 18.000 tonn. di zucchero da prodotti entro 2020
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Una legge per istituire la Giornata del risparmio energetico
Moda
A Londra apre una mostra su Lady Diana, icona della moda
Scienza e Innovazione
A Tallinn in Estonia un robot fattorino fa consegne a domicilio
TechnoFun
La Cina leader nel mondo delle app per abbellire i selfie
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech