giovedì 19 gennaio | 12:41
pubblicato il 18/mar/2011 05:10

Ruby/ Berlusconi: Chiamano prostitute ragazze perbene

Trentatre ragazze? Sarebbe da essere orgogliosi, ma non è vero

Ruby/ Berlusconi: Chiamano prostitute ragazze perbene

Roma, 18 mar. (askanews) - Il presidente del Consiglio, Silvio Berlusconi, è tornato a lamentarsi dei processi in corso a Milano, in particolare di quello relativo al caso Ruby, durante una serie di colloqui avuti alla Camera. Il premier si sarebbe detto "amareggiato" in particolare perché "chiamano prostitute delle persone che hanno la sola colpa di essere venute a cena a casa mia e invece sono persone perbene". Il premier avrebbe anche ironizzato sulla vicenda delle trentatre donne con cui avrebbe trascorso le serate: "Sarebbe una cosa di cui essere quasi orgoglioso, ma non è vera".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Pd
D'Alema: con Renzi non vinceremo mai, leader e premier nuovi
Pd
Renzi si mette in viaggio in pullman: ripartiamo girando l'Italia
Fca
Fca,Gentiloni a Merkel: omologazione spetta a autorità italiane
Brexit
Brexit,Gentiloni:May fa chiarezza, Ue pronta a discutere con Gb
Altre sezioni
Salute e Benessere
"Guarda che bello", quando gli occhi dei bimbi si curano con gioia
Motori
Moto, Ducati e Diesel insieme per una Diavel post-apocalittica
Enogastronomia
Consorzio Valpolicella: in Usa il 10% della produzione di Amarone
Turismo
Da Bookingfax una App per riportare turisti in Agenzia di viaggio
Energia e Ambiente
Leader mondiali dell'industria danno vita all'Hydrogen Council
Moda
Moda, dopo Milano Brandamour apre uno show room anche a New York
Scienza e Innovazione
Spazio, Vega si prepara al primo lancio dell'anno con Sentinel-2B
TechnoFun
Rischi del web, ecco le 8 truffe che colpiscono gli italiani
Sistema Trasporti
Gb, arrivato a Londra primo treno merci proveniente dalla Cina