lunedì 05 dicembre | 05:57
pubblicato il 17/gen/2011 16:38

Ruby/ Atti Procura: in case Premier prostituzione ripetuta

La Giunta per le autorizzazioni deve decidere su perquisizioni

Ruby/ Atti Procura: in case Premier prostituzione ripetuta

Roma, 17 gen. (askanews) - Induzione alla prostituzione da parte di Nicole Minetti, che al Premier avrebbe procurato molte giovani donne tra cui Ruby, all'epoca dei fatti minorenne. Ragazze ricompensate in denaro e con appartamenti. In cinque pagine, inviate alla Camera e trasmesse dal Presidente Fini alla Giunta per le autorizzazioni, la Procura chiede di poter procedere alla perquisizione per Silvio Berlusconi, puntando agli uffici di Giuseppe Spinelli, che del Premier tiene da tempo la contabilità. Richiesta corredata da 390 pagine di atti che i commissari vedranno tra oggi e domani, quindi - da mercoledì - la Giunta si riunirà per decidere. La Minetti, scrive la Procura, ha "svolto attività di induzione e favoreggiamento alla prostituzione di soggetti maggiorenni, e della minore El Mahrou Karima individuando, selezionando, accompagnando un rilevante numero di giovani donne che si sono prostituite con Silvio Berlusconi, presso le sue residenze, dietro pagamento di corrispettivo in denaro", ragazze che, secondo la Procura, hanno ricevuto "la disponibilità gratuita di appartamenti ubicati in 'Milano2'". Dalle indagini risulta anche che Ruby sarebbe stata più volte ad Arcore tra febbraio ed agosto 2010. La Procura richiede di procedere alla perquisizione dell'ufficio di Spinelli ritenendo di potervi trovare "documenti, anche riversati su supporto informatico" sulle case alle ragazze e il denaro, anche se, allo stato non è ipotizzabile che Spinelli fosse al corrente delle retribuzioni. Richiesta cui la Procura allega 390 pagine di allegati a disposizione dei componenti della Giunta che potranno vederli fino a domani sera, senza fotocopie. Da mercoledì l'organismo si riunirà per decidere: relatore Antonio Leone, Pdl, vice presidente della Camera, venti i commissari al lavoro: otto dell'opposizione (Domenico Zinzi, Udc, vice presidente, ha lasciato per dedicarsi alla guida della provincia di Caserta), dieci quelli di Pdl-Lega, due i 'responsabili' filo governativi (Cesario e Belcastro) che in questa partita potrebbero essere decisivi.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Riforme
Referendum,Si:respinti rappresentanti no a scrutinio voto estero
Riforme
Referendum, seggi aperti in tutta Italia: sì o no a riforma Renzi
Riforme
Referendum, affluenza boom alle urne: alle 19 è già al 57,24%
Riforme
Referendum,Centro-Nord spinge affluenza oltre 60%,Sud sotto il 50%
Altre sezioni
Salute e Benessere
Sifo: in Italia 4 milioni di depressi. Ma solo 1 su 3 si cura
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari