domenica 26 febbraio | 14:00
pubblicato il 18/mar/2014 12:00

Romani: "firme Fi per candidare Cav a europee,non per grazia"

"La chiedono milioni italiani, in nome pacificazione in atto"

Romani: "firme Fi per candidare Cav a europee,non per grazia"

Roma, 18 mar. (askanews) - "La campagna di firme per la grazia è una iniziativa personale della signora Daniela Santanché, che io personalmente non condivido. Perché se si dovesse imboccare un percorso di quel tipo, non sarebbe quella la strategia in grado di portare a risultati apprezzabili. Altra cosa le firme che possono essere raccolte a sostegno della candidatura...". Il presidente dei senatori Paolo Romani ha messo pollice verso sulla campagna per la grazia a Silvio Berlusconi promossa da Daniela Santanchè e sostenuta da 'il Giornale' della famiglia Berlusconi, diretto da Alessandro Sallusti. Ipotizzando, di contro, una massiccia raccolta di firme a sostegno della candidatura comunque di Silvio Berlusconi alle elezioni europee. "La candidatura di Silvio Berlusconi alle Europee - ha detto Romani a 'la Repubblica'- è una partita ancora aperta". E "checché ne dica la signora Reding, il presidente ha tutto il diritto di candidarsi e rappresentare anche in questa competizione i milioni di italiani che lo hanno votato in vent'anni. Sarebbe una palese ingiustizia escluderlo ed è più che legittimo che lui abbia dato la sua disponibilità a candidarsi". "Per noi - ha proseguito- è una battaglia politica importante. Certo, se ci si limita a esaminare i dati formali e procedimentali è chiaro che la prospettiva sarebbe limitata. Ma qui il dato è politico. Berlusconi è vittima di un combinato disposto che lo ha messo nelle condizioni di essere condannato,. subendo di conseguenza decadenza e estromissione dalle competizioni elettorali. Ora ha tutto il diritto di candidarsi, anche in contrapposizione rispetto a quanto gli è capitato. E poi, attendiamo ancora responsi importanti, per esempio dalla Corte europea. La battaglia è avallata da milioni di italiani. Tanto più in questa nuova fase in cui Berlusconi è protagonista del percorso riformatore apertosi nel Paese. Io penso che un processo di grande pacificazione nazionale sia già in atto.".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Pd
Errani lascia Pd: ora nuova avventura, ma ci ritroveremo
Sinistra
Lavoro, scuola, ambiente: abito classico per la sinistra ex Pd
Pd
Pd, Veltroni: la sinistra divisa consegna l'Italia al polulismo
Altre sezioni
Salute e Benessere
Fibrosi polmonare idiopatica, al Gemelli seminario internazionale
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Progetto Life-Nereide: asfalto silenzioso da materiale riciclato
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Esa, Vega: nel 2018 opportunità di volo per minisatelliti multipli
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech