lunedì 27 febbraio | 11:43
pubblicato il 28/lug/2014 12:00

Romani: eventuali modifiche a Italicum solo se condivise da Fi

Ma ne parleremo a settembre

Romani: eventuali modifiche a Italicum solo se condivise da Fi

Roma, 28 lug. (askanews) - Domani l'incontro tra Renzi e Berlusconi chiarirà che "eventuali modifiche all'Italicum dovranno necessariamente essere condivise da Fi e Pd". Lo ha precisato Paolo Romani al Senato sottolineando il suo apprezzamento per questa puntualizzazione fatta dal Pd dopo "la lettera di Renzi ai senatori che aveva suscitato un minimo di allarme, anzi io credo che dal governo arriverà una risposta ancora più ufficiale". "Noi non abbiamo un contenzioso con Renzi sulle riforme - ha spiegato il capogruppo di Fi alla Camera - su quello il Pd ha problemi con la sua minoranza e a noi la legge elettorale ci piace così come è, perciò qualunque eventuale, ribadisco eventuale, modifica andrà condivisa con Fi e se ne parlerà a settembre".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Pd
Renzi: D'Alema non ha mai digerito rospo, scissione Pd colpa sua
Dp
Rossi: noi fermeremo Grillo, alleanza con Pd se vince Orlando
Governo
Governo, Alfano: non va stroncato per vicenda interna al Pd
Governo
Renzi: elezioni nel 2018, deciderà Gentiloni se votare prima
Altre sezioni
Salute e Benessere
Fibrosi polmonare idiopatica, al Gemelli seminario internazionale
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Progetto Life-Nereide: asfalto silenzioso da materiale riciclato
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Esa, Vega: nel 2018 opportunità di volo per minisatelliti multipli
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech