martedì 17 gennaio | 23:11
pubblicato il 05/apr/2013 19:30

Roma/comunali:Gentiloni, su Imu mie proposte serie, attendo risposte

(ASCA) - Roma, 5 apr - ''Aspetto ancora da Sassoli una risposta alla domanda sull'Imu che gli ho rivolto durante il confronto a Youdem''. A dichiararlo Paolo Gentiloni, candidato alle primarie del centrosinistra per il Comune di Roma. ''Davide ha dichiarato e promette ancora sul suo sito che intende 'immediatamente abolire l'Imu sulla prima casa', e oggi ripete in un' intervista 'aboliro' l'aliquota comunale Imu'. Ma - continua Gentiloni - il problema dell'Imu e' molto serio e richiede proposte serie''. ''L'abolizione di cui parla Sassoli e' chiaramente impossibile, non solo perche' cancellerebbe un gettito di quasi seicento milioni, ma anche perche' non rientra nelle competenze di un sindaco che al massimo puo' ridurre l'aliquota Imu sulla prima casa di un millesimo, portandola dal 5 per mille al 4 per mille, che e' il valore standard. In questo caso la promessa andrebbe innanzitutto precisata e si tratterebbe comunque di una misura molto difficile da sostenere sul piano economico, perche' produrrebbe un mancato introito per le casse comunali di 140 milioni di euro, che dovrebbero essere recuperati altrove; e sarebbe per altro una misura priva di alcuna progressivita'. Non a caso, la sinistra ha sempre privilegiato, prima sull'Ici e poi sull'Imu, misure a favore dei ceti medio bassi piuttosto che misure universali''.

''Interventi seri sull'Imu e realistici anche nelle attuali condizioni di bilancio sono possibili. Al Governo chiedo che se decidera' una esenzione dell'Imu fino a una certa soglia (300/400 euro), come proposto dal Pd in campagna elettorale, preveda una soglia di esenzione piu' alta almeno per Roma e Milano. I residenti nelle grandi citta', infatti, a parita' di reddito e di qualita' delle abitazioni, pagano molto di piu' a causa delle rendite catastali piu' elevate''.

''Quanto a Roma Capitale, se saro' eletto Sindaco reintrodurro' la scontistica sull'Imu, ormai totalmente cancellata, per contribuire a risolvere situazioni di particolare rilievo sociale. In particolare in tre direzioni.

Primo: a favore di gruppi e associazioni che svolgono attivita' di cura e sostegno delle persone e di tutela della citta'. Secondo: a vantaggio di possessori di seconde case con situazioni familiari di particolare disagio (e ce ne sono tantissimi). Infine - conclude Gentiloni - a favore di proprietari di seconde case che le affittino a canone concordato''. bet/mpd

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Quirinale
Mattarella da oggi in Grecia in visita ufficiale
Nato
Mattarella:Nato straodinariamente importante per pace e sicurezza
M5s
Nasce Sharing Rousseau, Di Maio: "Intelligenza collettiva M5s"
Ue
Presidenza Europarlamento: al ballottaggio Tajani e Pittella
Altre sezioni
Salute e Benessere
Salute: nuovi Lea in arrivo. In vigore dopo pubblicazione su G.U.
Motori
Moto, Ducati e Diesel insieme per una Diavel post-apocalittica
Enogastronomia
Nel 2016 consumi alimentari fuori casa +1,1%, domestici -0,1%
Turismo
Nel 2016 Roma è stata la meta italiana preferita dagli europei
Energia e Ambiente
L'Enel porta energia "verde" all'ambasciata italiana di Abu Dhabi
Moda
Moda, nasce Brandamour, nuovo polo del lusso Made in Italy
Scienza e Innovazione
Nell'Universo ci sono almeno due trilioni di galassie
TechnoFun
Rischi del web, ecco le 8 truffe che colpiscono gli italiani
Sistema Trasporti
Dal 26 marzo al via i nuovi voli da Milano-Malpensa