sabato 03 dicembre | 20:59
pubblicato il 10/apr/2013 14:19

Roma/Comunali: Croppi, valuto ritiro mia candidatura

(ASCA) - Umberto Croppi, ex assessore della giunta Alemanno oggi candidato indipendente a sindaco di Roma, sta valutando se rinunciare o meno alla propria candidatura in vista delle elezioni comunali del 26 e 27 maggio prossimi.

''In queste ore valutero' con i miei amici cosa fare della mia candidatura'', ha detto Croppi nel corso della trasmissione ''Citofonare Adinolfi'' in onda su Radio Ies condotta da Mario Adinolfi. Croppi spiega: ''Per ora resto in campo, ma di certo non posso non notare che anche sulla costruzione della nuova classe dirigente c'e' un sistema intero che si muove e che in questa fase a Roma sta sostenendo Alfio Marchini - mi riferisco in particolare ai mass media - e di questo non posso non prendere atto. Intorno a me si e' formata una rete importante di amici e sostenitori, vedremo come impiegare questo consenso. Valuto il ritiro della candidatura, ma per ora considero ancora Marchini e gli altri come miei competitors''. A detta di Croppi, inoltre ''si sta dipingendo la candidatura di Ignazio Marino come una candidatura di estrema sinistra e questa e' una forzatura, quella di Marino e' una candidatura seria''.

com-stt/mpd

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Riforme
Vigilia del voto, Sì e No si accusano di violare il silenzio
Riforme
Referendum, Renzi: brogli? Siamo seri, polemiche stanno a zero
Altre sezioni
Salute e Benessere
Sifo: in Italia 4 milioni di depressi. Ma solo 1 su 3 si cura
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari