venerdì 02 dicembre | 19:58
pubblicato il 08/apr/2014 12:17

Roma: Melilli (Pd), non mi risultano tagli lineari al sociale

(ASCA) - Roma, 8 apr 2014 - ''Non mi risultano tagli lineari ai servizi sociali del Comune di Roma''. Cosi' a Radio Citta' Futura in merito al piano di rientro dal debito, il segretario del Pd Lazio Fabio Melilli che esclude interventi ''cosi' rilevanti'' soprattutto su materne e scuola bus. In merito alla questione Acea, il segretario laziale ha auspicato che dopo il no del tribunale alla richiesta avanzata dal Campidoglio di anticipare l'assemblea dei soci, ''si arrivi a un accordo che vada nella direzione indicata dal sindaco Marino, ossia dal socio di maggioranza. D'altra parte - ha aggiunto - in tutta Italia si parla di razionalizzazione, diminuzione dei componenti dei consigli d'amministrazione, di controllo e diminuzione degli stipendi''. Il parlamentare democratico commenta anche l'iter del cosiddetto 'Salva-Roma' definendolo un 'Salva-comuni', ''perche' la maggioranza delle norme salvano tutti e non solo Roma. La posizione della Lega in merito e' del tutto demagogica''. bet/rus

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Riforme
Renzi: brogli voto estero? Film che ritorna da chi teme sconfitta
Centrodestra
Berlusconi in tv propone leadership a Del Debbio: "ci rifletta"
Riforme
Referendum, Salvini: voto estero comprato ma no vincerà comunque
Riforme
Renzi: col Sì Italia più forte in Ue su crescita e immigrazione
Altre sezioni
Salute e Benessere
Medici: atleti tendono a sovrastimare problemi cardiovascolari
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari