sabato 03 dicembre | 15:02
pubblicato il 19/apr/2016 20:30

Roma, Berlusconi non molla Bertolaso. Ma Fi resta in subbuglio

Prevista manifestazione insieme. Stasera vertice con big azzurri

Roma, Berlusconi non molla Bertolaso. Ma Fi resta in subbuglio

Roma, 19 apr. (askanews) - Teoricamente, ci sono ancora un paio di giorni. Ancora qualche ora per ricompattare il centrodestra ed evitare che, nel momento in cui giovedì Giorgia Meloni aprirà ufficialmente la sua campagna elettorale come sindaco della Capitale, si ritrovi accanto soltanto il leader della Lega, Matteo Salvini. I segnali che arrivano da Silvio Berlusconi, tuttavia, rendono altamente improbabile la sorpresa dell'ultima ora. La strada, ribadita anche in un incontro pomeridiano con Guido Bertolaso, non prevede che si cambi cavallo.

Il leader di Forza Italia oggi è tornato a Roma (e ad occuparsi di Roma), dopo settimane di "latitanza": giorni in cui non soltanto non ha svolto alcun iniziativa o rilasciato interviste a sostegno del "suo" candidato, ma in cui soprattutto si sono succedute voci di un imminente abbandono dell'ex capo della Protezione civile al suo destino.

Una scelta - veniva spiegato - appesa ai sondaggi, gli stessi che sono arrivati ieri sulla scrivania di Arcore e che, secondo alcune ricostruzioni giornalistiche, vedrebbero Bertolaso inchiodato a un impietoso 6% mentre la leader di Fdi avrebbe sorpassato il candidato Pd Giachetti, avviandosi verso il ballottaggio con Virginia Raggi.

Dati che sono stati però smentiti in giornata dalla sondaggista di fiducia del Cavaliere, Alessandra Ghisleri. "No, non va così male", ha spiegato. Da fonti azzurre, quella che emerge è una percentuale che attesterebbe l'ex capo della Protezione civile in una forbice tra l'8 e il 10%. Un risultato non confortante e certo ancora lontano da quello di Giorgia Meloni ma sufficiente al momento a Berlusconi per tornare a ribadire il suo sostegno alla candidatura. E' stato lo stesso Bertolaso, al termine dell'incontro avuto con il leader azzurro a palazzo Grazioli, a spiegarlo. "Mi ha rinnovato il suo appoggio incondizionato", ha dichiarato. Anzi, i due dovrebbero tornare a breve a farsi vedere insieme in una iniziativa che potrebbe anche tenersi proprio giovedì, giorno del Natale di Roma, in concomitanza con l'evento organizzato da Giorgia Meloni.

Matteo Salvini continua ancora oggi a ripetere che per vincere a Roma "la strada è segnata" e Forza Italia deve appoggiare Giorgia Meloni. Lo stesso leader della Lega sarà impegnato nelle prossime ore in un mini tour romano a sostegno.

Ma, al momento, Berlusconi continua a mostrare prima di tutto la sua volontà di non cedere a "quei due ragazzotti che si sono rimangiati la parola data". Anche perché, dato non secondario, sa che se dovesse mollare Bertolaso nel suo partito esploderebbe la faida in corso tra coloro che vorrebbero virare sulla leader di Fdi in nome dell'alleanza, e chi invece chiede di guardare al centro e, dunque, ad Alfio Marchini. Una Forza Italia, insomma, che resta in subbuglio. Anche per questo, in serata (alle 23), i big azzurri - a cominciare da quelli romani - varcheranno il portone di palazzo Grazioli per un vertice con Berlusconi.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Riforme
Politici, vip e costituzionalisti, tutti divisi al referendum
Riforme
Referendum, Renzi: con Mattarella italiani sono in ottime mani
Riforme
Referendum, Grillo: se perdiamo contro il mondo va bene lo stesso
Riforme
Referendum, Berlusconi: con voto a matita possibili i brogli
Altre sezioni
Salute e Benessere
Medici: atleti tendono a sovrastimare problemi cardiovascolari
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari