mercoledì 07 dicembre | 14:20
pubblicato il 12/ott/2013 12:00

Rodotà-Landini in piazza per Costituzione: "Non siamo partitino"

Il giurista attacca Letta: "Su riforme fa terrorismo psicologico"

Rodotà-Landini in piazza per Costituzione: "Non siamo partitino"

Roma, 12 ott. (askanews) - Non un "partitino", ma una "coalizione dei vincenti". E' questo il senso, secondo Stefano Rodotà, della manifestazione "Costituzione. La via maestra", che oggi ha portato in piazza decine di migliaia di persone (molte bandiere rosse della cosiddetta sinistra radicale con i dirigenti superstiti da Ferrero a Ingroia, qualche esponente del Pd come Civati, Puppato, Vita, Cofferati ma non il candidato segretario Gianni Cuperlo, parlamentari 5 stelle come il brianzolo Tripiedi, ma anche tante famiglie e non poche strutture della Cgil, dalla Fiom alla Flc) che si oppongono alle procedure straordinarie per la revisione costituzionale adottate dal Governo e dalla maggioranza delle larghe intese. Il giurista, assieme ai colleghi costituzionalisti Lorenza Carlassare e Gustavo Zagrebelsky, al fondatore di Libera don Luigi Ciotti e al segretario della Fiom Cgil Maurizio Landini, aveva lanciato quest'estate un appello a difesa della Carta e, forte del successo della giornata, ha lanciato dal palco di piazza del Popolo una veemente offensiva contro il Governo Letta e chi aveva cercato di etichettare l'iniziativa appunto come il tentativo di aggregare un nuovo soggetto politico di sinistra. "Vorrei che il presidente del Consiglio usasse parole di verità - ha detto - ma usa una sottile forma a metà fra la denigrazione e il terrorismo psicologico. Dice che vuole ridurre il numero dei parlamentari e sciogliere il nodo del bicameralismo perfetto. E quindi chi è critico non vuole una Costituzione al passo coi tempi. E' un grande imbroglio, su queste cose c'è ampio consenso e potevano essere a buon punto in Parlamento. Invece c'è dietro l'intenzione di una curvatura tendenzialmente autoritaria del sistema", ha aggiunto facendo riferimento all'impianto presidenzialista della riforma che si prepara. Chi parla di "partitino" a proposito della manifestazione di oggi a Roma dice "grandi sciocchezze o è in malafede. La nostra è la coalizione dei vincenti", ha aggiunto, a proposito della battaglie vinte con lo strumento della Costituzione dalla Fiom contro la Fiat e dai comitati per l'acqua pubblica con i referendum e il ricorso vinto di fornte alla Consulta. L'appello all'applicazione della Costituzione è stato rilanciato anche da Landini, secondo il quale il tema da affrontarte è "la finanziarizzazione dell'economia" e il rilancio, nello spirito della Carta, "del ruolo dello Stato nel creare lavoro e del ruolo sociale dell'impresa". "La Costituzione è quella cosa che un popolo scrive quando è sobrio e gli serve quando è ubriaco", ha detto Zagrebelsky, che ha lanciato un avvertimento alla politica: "Non finiremo spiaggiati". L'impegno dei partecipanti è a continuare la mobilitazione, "non si possono ignorare le 500mila firme raccolte dal Fatto a difesa della Carta", ha ammonito Rodotà. Una mobilitazione che nelle intenzioni dovrebbe premere soprattutto sul Pd impegnato nella sua difficile fase congressuale: "I dirigenti non ci sono ma il popolo sì", ha commentato Sergio Cofferati. Un ostacolo in più sulla via delle riforme che dovrebbero fare da collante alla maggioranza parlamentare che sostiene le larghe intese.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Governo
Renzi vuole dalla direzione l'ok del Pd a elezioni anticipate
Governo
Renzi e Pd pronti a governo istituzionale: ma con numeri larghi
Governo
Bersani: Renzi vuole voto? Non si vince sulle macerie del Paese
Governo
Chi tifa e chi no per elezioni dopo il no alla riforme
Altre sezioni
Salute e Benessere
Robot indossabile ridà capacità di presa a persone quadriplegiche
Enogastronomia
Veronafiere,Danese:con Vinitaly salto qualità nei paesi asiatici
Turismo
Con Volagratis Capodanno low cost da Parigi al Mar Rosso
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Ricerca, da 2018 l'ERC tornerà a finanziare team multidisciplinari
Motori
Nuova Leon Cupra, più potenza e migliori prestazioni