mercoledì 22 febbraio | 03:37
pubblicato il 26/feb/2014 18:03

Ritirato il decreto salva Roma: Marino minaccia le dimissioni

Vittoria dell'ostruzionismo delle opposizioni. Forse un nuovo dl

Ritirato il decreto salva Roma: Marino minaccia le dimissioni

Roma (askanews) - Sarà forse un nuovo decreto salva Roma a salvare, appunto, Roma e anche forse la poltrona del primo cittadino della capitale, che ha minacciato le dimissioni. Il Governo ha infatti rinunciato all'apposito testo che doveva essere votato fra oggi e domani, a causa dell'ostruzionismo delle opposizioni. Ma promette che presto arriverà un nuovo testo in grado di essere approvato in tempo con la scadenza del 28 febbraio. Ignazio Marino è stato convocato a palazzo Chigi per capire tempi e modi per intervenire sul dissestato bilancio della Capitale. "Nella riunione - ha detto il sindaco di Roma - ho illustrato la situazione: tutti sanno che ho ereditato un buco di 816 milioni di euro. Non ho davvero nessun interesse in questo momento a mettere la mia faccia di fronte a un disastro annunciato".

Gli articoli più letti
Pd
Pd nomina commissione congresso, Emiliano si candida a primarie
Consip
Di Maio: Renzi vuoti il sacco su donazione da Alfredo Romeo
Pd
Pd, Prodi: la scissione è un suicidio, non posso rassegnarmi
Pd
Pd, Emiliano: non faccio a Renzi il favore della scissione
Altre sezioni
Salute e Benessere
Percorso rapido per emergenze al Fatebenefratelli Roma
Motori
Man lancia due iniziative per salute e sicurezza degli autisti
Enogastronomia
Peroni Senza Glutine sul podio del World Gluten Free Beer Award
Turismo
Lourdes, destinazione turistica a 360 gradi
Energia e Ambiente
Energia, nanosfere di silicio per finestre fotovoltaiche economiche
Moda
Il business della Moda porta a Milano 1,7 miliardi al mese
Scienza e Innovazione
Elicotteri italiani AW-139 in Pakistan, nuovo ordine per Leonardo
TechnoFun
Eutelsat a quota 1000 canali HD trasmessi su propria flotta
Sistema Trasporti
Il mondo in coda: strade sempre più trafficate, anche in Italia