martedì 28 febbraio | 18:48
pubblicato il 11/giu/2014 18:31

Rinnovabili: Piso(Ncd), consumatori non paghino per instabilita' sistema

(ASCA) - Roma, 11 giu 2014 - ''Con la sentenza del Consiglio di Stato sul capacity payment si afferma una linea fondamentale: i costi dell'instabilita' del sistema non devono essere pagati dai consumatori. E' giusto che ricadano su chi, invece, la crea''. A dirlo e' Vincenzo Piso, deputato del Nuovo Centrodestra e membro dell'Ufficio di Presidenza del Gruppo.

Piso ricorda che ''gia' nel 2012, Confindustria espresse forte preoccupazione per la misura introdotta, che avrebbe potuto innalzare ulteriormente il costo della bolletta energetica italiana. E' il caso di alleggerire gli italiani in questo momento di forte contrazione dei consumi''.

E conclude: ''Nel nostro Paese esiste una sovracapacita' ormai strutturale di produzione elettrica di oltre il 30%. Il vero problema che deve affrontare il Governo e' trovare opportuni meccanismi di gestione del bilanciamento e riserva di energia coerenti con il finanziamento del mercato e investire negli accumuli''.

com/vlm

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Vitalizi
M5s: Boldrini calendarizza nostra proposta su pensioni deputati
L.elettorale
Finocchiaro:indispensabile nuova legge elettorale maggioritaria
Mdp
Nasce gruppo Mdp Camera con 37 deputati, Laforgia presidente
Pd
Battezzati i gruppi Mdp, scissione Pd formalizzata in Parlamento
Altre sezioni
Salute e Benessere
Ricerca, nanocubi per la diagnosi precoce di Alzheimer e Parkinson
Motori
La Turbo S E-Hybrid diventa modello più potente Porsche Panamera
Enogastronomia
Premio Ercole Olivario, in gara 174 etichette da 17 Regioni
Turismo
Europa: porta aperte alla Cina nel segno del Turismo
Energia e Ambiente
E.ON:Per 6 italiani su 10 ideale per la casa è l'energia solare
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Spazio, ExoMars: Tgo si prepara a nuovi test degli strumenti
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech