giovedì 23 febbraio | 08:27
pubblicato il 09/set/2014 13:02

Rifugiati: Zaia alla Baviera, controlli frontiere non sono la soluzione

(ASCA) - Venezia, 9 set 2014 - ''Sulla questione dei rifugiati comprendiamo le ragioni della Baviera, che pero' sono anche le nostre. La gestione di un fenomeno di queste dimensioni, che non e' esagerato definire planetario, non puo' essere scaricata su un unico Paese. Serve un piano europeo nel quale ognuno si impegni a fare la propria parte senza se e senza ma. In caso contrario, non sarebbero le questioni finanziarie ma lo scontro sociale tra chi sopporta i flussi e chi chiude le frontiere a decretare la fine dell'Europa unita''. Risponde cosi' il presidente del Veneto Luca Zaia alle dichiarazioni del ministro-presidente della Baviera, Horst Seehofer, secondo il quale ''l'Italia viola chiaramente gli accordi di Schengen'' e arriva a ipotizzare che, se la situazione non dovesse cambiare, la Germania potrebbe prendere seriamente in considerazione la possibilita' di controlli alle frontiere.

fdm/mau

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Campidoglio
Grillo: entro due giorni Raggi risolve questione di stadio Roma
Centrosinistra
Entro sabato gruppi ex Pd, pressing per convincere parlamentari
Roma
Grillo: Roma una bomba atomica, che pretendete da M5s?
Governo
Renzi: governo fa cose importanti ma se ne parla poco
Altre sezioni
Salute e Benessere
Carnevale, allarme dermatologi: attenzione a trucchi e maschere
Motori
Man lancia due iniziative per salute e sicurezza degli autisti
Enogastronomia
150 ettari oliveto sul mare a Menfi, prende vita progetto Planeta
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Una legge per istituire la Giornata del risparmio energetico
Moda
A Londra apre una mostra su Lady Diana, icona della moda
Scienza e Innovazione
A Tallinn in Estonia un robot fattorino fa consegne a domicilio
TechnoFun
La Cina leader nel mondo delle app per abbellire i selfie
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech