sabato 25 febbraio | 15:14
pubblicato il 25/lug/2013 12:00

Riforme/Grillo:Colpo di Stato d'agosto per cambiare Costituzione

E' il vero obiettivo Governo. Va combattuto a difesa democrazia

Riforme/Grillo:Colpo di Stato d'agosto per cambiare Costituzione

Roma, 25 lug. (askanews) - "Colpo di Stato di Agosto". Beppe Grillo, dal suo blog con un post così titolato, invita a "combattere in nome della democrazia" il tentativo di approvare la procedura speciale di revisione della Costituzione contenuta nel ddl costituzionale sulle riforme del Governo Letta che attende alla Camera prima dell'estate il primo dei due voti previsti, dopo averlo incassato nelle scorse settimane in settimane. E contro il quale alla Camera è in atto da parte dei deputati grillini l'ostruzionismo che rinvia l'esame di ogni provvedimento. "Il vero obiettivo di questo governo - denuncia Grillo- è la distruzione dell'impianto costituzionale per poter cambiare le regole del gioco democratico e assicurare ai partiti il potere e la greppia di Stato. Per cambiare la Costituzione senza impedimenti da parte dell'opposizione in Parlamento e senza il consenso dei cittadini, che ne sono i veri custodi, i partiti vogliono cambiare l'articolo 138, l'architrave. In seguito, sarà istituita una Bicamerale per rivedere la Costituzione con statisti del calibro di Berlusconi (o dei suoi servi, non fa differenza) e di D'Alema e degli altri caporioni del pdmenoelle. Per questo è nato il governo di larghe intese che di tutto si preoccupa tranne che dei problemi del Paese". "I colpi di Stato, come scrisse Curzio Malaparte in 'Tecnica di colpo di Stato - ha ricordato il leader M5S- quasi mai ricorrono alla violenza, di solito avvengono in modo apparentemente legale, nel silenzio ovattato delle cosiddette istituzioni. Il cambiamento della Costituzione discusso ieri in Commissione Affari Costituzionali in soli 55 minuti per poter essere votato in aula, in tutta fretta, il primo di agosto, senza neppure la possibilità di emendarlo, con gli italiani in ferie e con la stampa e le televisioni di Stato asservite e mute, è un colpo di Stato annunciato. E i colpi di Stato vanno combattuti, in nome della democrazia". (segue)

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Centrosinistra
D'Alema: con Orlando segretario Pd si riaprirebbe dialogo
Sinistra
Nasce il movimento degli ex Pd, primo nodo il rapporto col governo
Campidoglio
Grillo: forza Virginia, giornalisti rispettino privacy Raggi
Pd
Pd, commissione unanime: primarie 30 aprile. Renziani: via alibi
Altre sezioni
Salute e Benessere
Fibrosi polmonare idiopatica, al Gemelli seminario internazionale
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Progetto Life-Nereide: asfalto silenzioso da materiale riciclato
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Esa, Vega: nel 2018 opportunità di volo per minisatelliti multipli
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech